Gratuiti e connessi al mondo del lavoro: i corsi post diploma dell’ITS Apulia Digital Maker formano i “supertecnici” richiesti da Industria 4.0

gratuiti e connessi al mondo del lavoro

Iscrizioni aperte fino al 19 ottobre 2019 per i corsi in programma a Foggia, Lecce e Molfetta

BARI – Degli ITS, gli Istituti Tecnici Superiori che propongono percorsi di alta formazione post diploma nei settori legati all’innovazione tecnologica e digitale, se ne parla sempre di più e sempre meglio. Il perché è dato dai numeri. Su una richiesta delle imprese di 469mila tecnici altamente specializzati (dato Unioncamere-Anpal), oltre un terzo resta senza candidati e attualmente la formazione terziaria a ciclo breve degli ITS, sul modello tedesco e francese, rappresenta l’unica risposta formativa al “disallineamento” tra domanda e offerta di lavoro ai tempi di Industria 4.0.

Inoltre, una media nazionale dell’80% attesta che i diplomati ITS trovano impiego ad un anno dalla conclusione dei percorsi professionalizzanti, come indicato nel Monitoraggio 2019 Miur-Indire, relativo alle 104 Fondazioni sparse in tutta Italia e operanti in sei diverse aree strategiche per lo sviluppo nazionale.

Nell’area ICT, acronimo inglese per Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione – unica in Puglia e nell’Italia meridionale peninsulare – opera la Fondazione ITS Apulia Digital Maker, nata a Foggia nel 2015, che sta per avviare cinque percorsi finanziati dalla Regione Puglia e dal Miur, per il biennio 2019-21 a Foggia, Lecce e Molfetta (Ba).

Per diventare Developer 4.0, 3D Artist e Digital Video Designer, tra i più ricercati professionisti dell’innovazione digitale, c’è tempo fino al 19 ottobre 2019 data ultima per inoltrare domanda d’iscrizione on line su www.apuliadigitalmaker.it, dove sono presenti il bando e tutte le informazioni.

Il corso di Developer 4.0, progettato il collaborazione con Exprivia | Italtel – multinazionale del settore dello sviluppo software e servizi IT- che prevede 1800 ore nel biennio sarà attivato contemporaneamente nelle sedi di Foggia Lecce e Molfetta (Ba). Questo professionista della programmazione informatica – esperto in Java EE e PL/SQL, Big Data e Cloud – è una figura ampiamente richiesta da un comparto produttivo molto trasversale.

Con la collaborazione della Fondazione Apulia Film Commission, invece, saranno avviati due corsi, da complessive 2.000 ore per il biennio , per formare tra i più richiesti professionisti dell’industria audiovisiva.

A foggia si svolgerà il corso di 3D Artist, che permetterà di acquisire competenze integrate nella creazione e sviluppo di progetti di grafica tridimensionale per realtà aumentata, virtual reality, videogame, animazione ed effetti speciali per il cinema e dispone di conoscenze professionali per l’utilizzo dei principali software e dei processi esecutivi per lavorare nel settore CGI.

La nuova sede di Lecce, invece, ospiterà i corsisti di Digital Video Designer un tecnico altamente specializzato nella produzione e post-produzione video in ambito digitale, con competenze integrate in visual FX, motion graphic, compositing ed editing. Si tratta di un professionista in grado di seguire tutte le fasi di una produzione cinematografica, televisiva o multimediale.

Aumentano, quindi, le opportunità per i giovani pugliesi di seguire questi percorsi di istruzione terziaria a ciclo breve che, da questo biennio, sono stati inseriti nel sistema dell’Adisu Puglia e, quindi, permetteranno agli studenti selezionati dopo le prove d’ingresso ( 25 per corso) di poter accedere ai bandi per usufruire dei benefici e servizi per il diritto allo studio universitario offerti dalla Regione Puglia.