Gli ultimi risultati della raccolta differenziata a Modugno: si attesta stabilmente al 70%

francesco roca (amministratore unico navita)

Tutte le novità del servizio

MODUGNO (BA) – La raccolta differenziata porta a porta a Modugno è stabilmente attestata intorno al 70%. Un numero che ancora una volta dimostra un trend positivo e in costante miglioramento grazie al sistema gestito dalla società Navita e alle novità tecnologiche del servizio che hanno permesso una migliore gestione delle utenze e del territorio. Modugno rientra, infatti, nella rete nazionale dei 300 comuni “Zero Waste” (circa 205 le tonnellate di rifiuti abbandonati recuperati)

I risultati sono stati presentati il 4 ottobre 2019 durante una conferenza stampa nella sala multimediale di Palazzo S. Croce, alla presenza del sindaco di Modugno Nicola Magrone, di Francesco Roca, amministratore unico di Navita, Tina Luciano, assessore all’Ambiente del comune di Modugno, Angelo Di Turi, comandante della Polizia Municipale e il Rup Mariantonietta Magrone.

Tra le novità in programma la nuova APP per smartphone e tablet con cui ciascun utente potrà monitorare direttamente i propri conferimenti di secco residuo. Questa applicazione avvicina il cittadino al tema della raccolta differenziata e della gestione eco-sostenibile dei rifiuti. Gli utenti potranno interagire con il gestore segnalando criticità e richiedendo servizi come segnalare rifiuti abbandonati, richiedere il ritiro di un rifiuto ingombrante a domicilio o ricevere informazioni sul Centro Comunale di Raccolta al quale si può anche essere guidati con il servizio di navigazione.

Partita il 1° ottobre anche l’Isola Ecologica itinerante, nuovo servizio sperimentale nei quartieri Piscina Preti, Porto Torres, Piazzali via Bitritto, Parco Padre Pio e quartiere Cecilia per potenziare la raccolta differenziata e, nel contempo, venire incontro alle esigenze di tutti coloro che, per diversi motivi, hanno difficoltà a raggiungere il Centro Comunale di Raccolta

L’iniziativa permetterà agli utenti di disfarsi dei seguenti rifiuti: RAEE (dalla categoria R1 alla R5), Legno, Prodotti Tessili, Ingombranti.

Questo risultato è un importante approdo che ci rende molto soddisfatti e, nel contempo, un incentivo a fare sempre meglio. I risultati della raccolta differenziata sono i risultati di una comunità che ce l’ha fatta ad affrontare e sostenere una sfida enorme, una rivoluzione radicale in tema di rifiuti e gestione degli stessi, ha dichiarato il sindaco di Modugno Nicola Magrone.

Il movimento globale FFF ha portato all’attenzione di tutti e di ciascuno il problema dello spreco di risorse e della preservazione del pianeta. Nel nostro piccolo, con la raccolta differenziata aiutiamo i cittadini a riflettere sul proprio stile di vita e di consumo. Tantissimi hanno ridotto l’impiego di usa e getta, fatto ricorso a detersivi alla spina ed adottato scelte che riducono sensibilmente la quantità di rifiuti prodotta. La nuova funzionalità della APP a servizio della raccolta differenziata consente alla nostra città, la prima ad aver adottato la tariffazione puntuale nel centro-sud, di avere un auto-controllo dei conferimenti di frazione indifferenziata”, ha dichiarato l’assessore all’Ambiente del Comune di Modugno Tina Luciano

Abbiamo rafforzato il controllo del territorio nonostante dal punto di vista sanzionatorio il trend si confermi come quello dell’anno scorso: oltre 100 le sanzioni comminate ai trasgressori in seguito a costanti e attente attività di verifica dei vari siti in sinergia con l’ufficio ambiente e la società Navita che ci segnala tutte le difformità”, ha dichiarato Angelo Di Turi, comandante della Polizia Municipale

Dopo tre anni dall’inizio del servizio sono orgoglioso che il comune di Modugno sia annoverato tra i comuni Ricicloni con il 70% di raccolta differenziata, ai primi posti nella graduatoria nazionale Zero Waste. L’ambizione di raggiungere risultati sempre più importanti è testimoniata dalle tante novità in programma e dalla continua e sempre più attenta gestione di tutti i processi attraverso la nostra piattaforma tecnologica determinante per il progetto della Smart Green City”, ha dichiarato Francesco Roca, amministratore unico di Navita.

È il secondo anno che portiamo avanti i controlli sul territorio: l’anno scorso ci siamo focalizzati sulle utenze domestiche e sulle famiglie, mentre quest’anno sulle utenze non domestiche. Il trend delle infrazioni non diminuisce né aumenta: auspichiamo che ci sia in futuro una contrazione del numero delle stesse”, ha dichiarato il Rup Mariantonietta Magrone.