Franco Dimiccoli alla Regione nella lista “Emiliano Sindaco di Puglia”

2

franco dimiccoli

Ufficializzata la candidatura dell’ingegnere barlettano

BARI – A pochi giorni dalla presentazione delle liste, l’ingegnere barlettano Franco Dimiccoli ufficializza la sua candidatura nella lista “Emiliano Sindaco di Puglia” nella circoscrizione Barletta-Andria-Trani. “Ho deciso di accettare l’invito che mi è stato rivolto direttamente dal Governatore Michele Emiliano”, sottolinea Dimiccoli, che è una novità assoluta nel panorama politico della Bat. Non ha infatti mai ricoperto un ruolo istituzionale. Un autentico rappresentante della cosiddetta società civile. “Ma conosco molto bene la pubblica amministrazione”, precisa Dimiccoli, che ha una lunga carriera da progettista e direttore dei lavori di grandi opere infrastrutturali. L’ultima in ordine di tempo a cui sta lavorando è l’interramento della linea ferroviaria nella città di Andria. Ma ha lavorato a lungo nel nord Italia e in Europa in cantieri per la costruzione di aeroporti, metropolitane, ospedali e altre opere strategiche per il Paese.

E’ proprio svolgendo il mio lavoro che ho avuto l’occasione di conoscere e apprezzare il presidente Emiliano“, racconta Dimiccoli. “Un uomo pragmatico, del fare, proprio come mi ritengo io“. Ed evidentemente anche il governatore deve aver apprezzato le sue qualità professionali ed umane visto il pressing per convincere l’ingegnere alla candidatura. “Devo ammettere che il presidente ha insistito parecchio, ma io ho ceduto abbastanza in fretta, anche perché ritengo che questo territorio finora sia cresciuto meno rispetto ad altre zone della Puglia“.

Considerando il numero di consiglieri espressi da Barletta e dalla Bat in generale mi sarei aspettando molto di più“, aggiunge Dimiccoli, “ma evidentemente gli sforzi dei consiglieri uscenti sono stati concentrati in altre direzioni. Io invece credo sia arrivato il momento di puntare ad una crescita economica del territorio e questo si ottiene solo attraverso le infrastrutture ed anche a finanziamenti da destinare al tessuto economico e produttivo delle nostre città. Devo dire che sotto questo profilo, almeno ascoltando diversi rappresentanti delle categorie produttive, non mi sembra sia stata raggiunta neanche la sufficienza“.

Dimiccoli, è inutile nasconderlo, si troverà di fronte avversari importanti: consiglieri regionali uscenti, numerosi consiglieri ed ex consiglieri comunali che puntano al salto in Regione. “Io non ho macchine elettorali, né intendo investire decine di migliaia di euro nella campagna elettorale“, dice l’ingegnere barlettano. “Sento di gente che ha messo sul piatto cifre a cinque zeri. Io invito la gente a riflettere anche su questo, li invito a valutare il lavoro svolto alla Regione o nei Comuni dai candidati che fanno politica da diversi anni e a valutare soprattutto il curriculum dei candidati. Il mio è già disponibile a tutti su Linkedin, ma tra qualche giorno metterò online anche un sito dove pubblicherò una mia breve biografia e alcune mie proposte. Spero di essere valutato per questo“.

Sulla scelta della lista “Emiliano Sindaco di Puglia” Dimiccoli spiega che “è quella che a mio avviso rappresenta meglio il progetto del governatore, è assolutamente civica, quindi non schierata politicamente, che era una mia pre condizione per accettare l’invito alla candidatura e poi ha uno storico importante, avendo eletto ben sei consiglieri nel 2015, fra cui il vice presidente Nunziante. Sono entusiasta per questa avventura e spero di ottenere la fiducia dei cittadini, che ripagherò mettendoci non soltanto impegno, ma anche tutta l’esperienza maturata nella mia carriera“.