Francesco Bianconi, i film musicali di Seeyousound Lecce e il laboratorio di Vito De Lorenzi per il Sei Festival a Melpignano e Corigliano d’Otranto

6

 

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE) – Sabato 14 e domenica 15 agosto a Melpignano prosegue la quindicesima edizione del SEI Festival, ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci, che fino al 27 agosto con il claim #wecanbeheroes proporrà un fitto programma di concerti, presentazioni, proiezioni, sonorizzazioni, incontri, residenze artistiche e altri momenti di confronto.

Sabato dalle 20 nel Palazzo Marchesale il SEI Festival ospiterà il Laboratorio di costruzione di strumenti musicali per bambine e bambini (dai 6 anni – max 10 partecipanti – iscrizioni 3331803375) con Vito De Lorenzi. Il laboratorio ha come principale obiettivo quello di realizzare strumenti musicali artigiani, semplici e in alcuni casi complessi, assemblando e rimodellando materiali di riciclo di uso quotidiano (bottiglie in plastica, bicchieri di yogurt, cannucce, elastici, guanti in lattice e molto altro). Alle 22 (ingresso 28 euro – Prevendite nel circuito DICE bit.ly/SEI_Bianconi) in Piazza San Giorgio, Francesco Bianconi, cantante e autore dei Baustelle, presenterà dal vivo le canzoni del suo primo progetto solista “Forever”, uscito il 16 ottobre 2020 per BMG. Nel concerto, che rientra nella Programmazione Puglia Sounds Live 2020/2021 della Regione Puglia (FSC 2014/2020 Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro), sarà accompagnato da Enrico Gabrielli ai fiati, Angelo Trabace al pianoforte, Sebastiano De Gennaro alle percussioni, Zevi Bordovach alle tastiere, Alessandro Trabace al violino. A “Forever” – prodotto da Amedeo Pace (Blonde Redhead) e candidato alla Targa Tenco, hanno collaborato artisti come Rufus Wainwright, Eleanor Friedberger, Kazu Makino e Hindi Zahra. Lo scorso maggio è uscita una versione speciale e in vinile dell’album, comprendente altre tracce inedite tra cui “Il mondo nuovo”. «Forever è nato forse proprio per reazione ad un periodo un po’ massimalista con i Baustelle dopo aver fatto due dischi gemelli che erano una sorta di grande esperimento sul pop molto arrangiato, molto orchestrato. Per cui mi son sentito un po’ come aver dato tutto in una direzione, aver spinto l’acceleratore in una direzione specifica», sottolinea Bianconi. «Quindi è venuto naturale pensare che ci dovesse essere una pausa con la band e questa pausa è stata riempita con un mio progetto solista che doveva essere per forza completamente diverso. Così è nata l’idea di un disco di canzoni però molto strane, che giocano in un campo sportivo totalmente diverso rispetto a quello della musica pop. “Forever” è quasi più un disco di musica classica». A mezzanotte, infine, si torna nel giardino del Palazzo Marchesale per la prima delle due serate di Cinema sotto le stelle ideate in collaborazione con Seeyousound Lecce, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo. Sullo schermo il documentario-concerto “New Order: Decades” di Mike Christie, reportage dei concerti che i New Order hanno tenuto all’International Festival di Manchester nel 2018, in una tournée che è stata anche a Vienna e alle OGR di Torino. Sul palco una formazione allargata a una synth orchestra di 12 elementi, con i visual di Liam Gillick. Il film vede Bernard Sunmer, Stephen Morris e Gillian Gilbert dietro le quinte e sul palco per un viaggio della memoria tra classici dei New Order e dei Joy Division. Durante quei set è stata suonata Disorder per la prima volta dalla morte di Ian Curtis. Seeyousound International Music Film Festival (www.seeyousound.org) è il primo festival italiano interamente dedicato al cinema a tematica musicale. Nato nel 2015 a Torino, dal 2018 il festival propone anche un’edizione a Lecce con proiezioni, sonorizzazioni dal vivo, workshop, esposizioni e appuntamenti collaterali che hanno ospitato, tra gli altri, il regista Tony Palmer, i musicisti Riccardo Mazza e Luca Giglio. Dopo la pausa nel 2020 a causa della pandemia da Covid19, SeeYouSound Lecce tornerà in autunno nel capoluogo salentino. L’ingresso alle due proiezioni è gratuito fino a esaurimento posti con obbligo di Green Pass.

Domenica 15 agosto si riparte alle 20 sempre dal Palazzo Marchesale di Melpignano con Francesco Bianconi nella veste di scrittore. Dialogando con la giornalista Giulia Cavaliere, presenterà infatti il suo nuovo romanzo “Atlante delle case maledette” (Rizzoli). In un mondo sospeso dal Virus, Dimitri ha scelto di fare ordine nel suo passato, disegnando a memoria la geografia delle case in cui ha vissuto. Grazie a una scrittura densa e avvolgente, Bianconi ha creato un romanzo in cui possiamo rifletterci come in uno specchio, un libro che parla di chi eravamo, di chi siamo e di chi potremmo diventare domani, quando il mondo si riaprirà e noi torneremo a viverlo. Dalle 22 concerto (già sold out) in Piazza San Giorgio con la giovanissima cantautrice Ariete che si è affermata in meno di un anno nella nuova scena musicale italiana grazie al suo talento cristallino e alla naturalezza con cui lo maneggia. Autrice e chitarrista classe 2002, ha uno stile autentico e diretto nel fare musica e nel raccontarsi. Freschissima è l’uscita del brano “L’ultima Notte”, un racconto di fine estate in cui allegria e nostalgia si confondono l’una nell’altra. «L’ultima notte” può sembrare un brano ‘spensierato’ ma nasconde dentro la nostalgia di un’estate che finisce. Mentre la scrivevo, venendo da un posto di mare come Anzio, mi tornavano in mente la spiaggia i faló con gli amici le serate passate a bere e quella inevitabile tristezza quando tutto sta per finire. L’ultima notte nasce da questa esigenza che è un po’ la sensazione che stiamo provando tutti in questo periodo così particolare», sottolinea Ariete. Il brano è stato scritto per la colonna sonora della serie Netflix “Summertime”, giunta alla seconda stagione, uscita lo scorso 3 giugno. In apertura spazio a Vipra. “Simpatico, solare, in cerca di amicizie” è il titolo del suo esordio discografico da solista. Dopo i singoli “Siamo seri”, “Ragazzino” e “Bene Dai” continua così il nuovo viaggio di Vipra, iniziato dal bagaglio leggero di quelle parole che non ha mai smesso di scrivere e che ora può usare per raccontarsi fino in fondo. A mezzanotte (ingresso libero fino a esaurimento posti) si torna nel Palazzo Marchesale con la seconda serata di Cinema sotto le stelle, ideata in collaborazione con Seeyousound Lecce. In programma la sonorizzazione dal vivo di “Gerry” di Gus Van Sant a cura di Propaganda 1904, progetto torinese di musica elettronica sperimentale guidato da Luca Giglio, dedicato esclusivamente alla sonorizzazione di film muti e videoart. Il film del regista statunitense uscito nel 2002 è il primo della “Trilogia della Morte”, cui seguirono Elephant e Last Days. La sonorizzazione elettronica proposta da Propaganda 1904 è diversa da tutte le altre. Gerry non è infatti il classico film muto ma una pellicola sperimentale che presenta soundscapes minimal. L’agonia e la morte in tempo reale vengono sonorizzate dal vivo con una partitura su un film che presenta una sceneggiatura ridotta al minimo (quasi sempre improvvisata) e un audio in presa diretta che comprende suoni ambientali e dialoghi dei due protagonisti con volumi effettivi (più sono lontani dalla macchina da presa meno è comprensibile quello che si dicono). L’effetto finale è un delicato arrangiamento elettronico ambient perfettamente mixato con i suoni ambientali del film e con lo spoken dei due protagonisti.

Durante le serate di Melpignano, grazie alla partnership con Ecofesta Puglia, l’unica certificazione in Italia che interviene per mitigare l’impatto ambientale degli eventi con azioni concrete di differenziazione dei rifiuti, riduzione delle emissioni di CO2 e informazione e sensibilizzazione ambientale, sarà effettuata la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti. Saranno adoperati bicchieri in Bio Plastica 100% compostabili conferiti successivamente nell’impianto di lombri-compostaggio di Melpignano per avviare una nuova sperimentazione per la produzione di compost da PLA. Inoltre le emissioni di Co2 prodotte durante tutte le tappe del Sei Festival a Melpignano – dopo Venerus, Vinicio Capossela, Francesco Bianconi, Ariete e Vipra – saranno compensate attraverso la piantumazione di alberi con il coinvolgimento delle scuole locali.

Il festival, tra libri e musica, proseguirà al Castello di Corigliano d’Otranto con Stefano Cristante e Oscar Giammarinaro nell’ambito di Birre al Castello (17 agosto), Collettiva, Sofia Brunetta e Tuma (20 agosto), Antonio Palumbo, Tutti Fenomeni e La Malasorte (21 agosto), Cristò, Yorker e L’Edera (22 agosto), Giovanna Pancheri, nell’ambito di Io non l’ho interrotta, Colombre e Vipera (26 agosto), Manuela Antonucci, Cristina Donà e Emma Nolde (27 agosto).

Il SEI festival è realizzato con il sostegno del Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Ministero della Cultura, della Regione Puglia, il patrocinio dei Comuni di Corigliano d’Otranto e Melpignano, inserito, per alcuni live, nella Programmazione Puglia Sounds Live e Circuito dei luoghi 2020/2021 della Regione Puglia (FSC 2014/2020 Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro) e il supporto di Red Bull e Vini Garofano e di altri partner pubblici e privati. Mediapartner: Radio Popolare, Alpaca Music, Le Rane, The Soundcheck, Cromosomi, IndieClub, Puglia Music, Radio WAU, RKO. Prevendite attraverso il circuito Dice.tv – bit.ly/SEIFestival.