Francavilla Fontana, proseguono i lavori nel quartiere San Lorenzo

43

FRANCAVILLA FONTANA – Continua a prendere forma il nuovo volto del quartiere San Lorenzo grazie alla Rigenerazione Urbana. In questi giorni la squadra di operai al lavoro su viabilità e verde pubblico ha completato il tracciamento del dog park di via Almirante ed avviato l’installazione dell’arredo urbano pensato appositamente per il quartiere. Il dog park, che sarà attrezzato con un percorso agility con otto giochi, si presenta con una singolare struttura che richiama l’impronta di una zampa. L’area, dotata di una illuminazione dedicata, è stata arricchita con la creazione di nuovi marciapiedi e aiuole che la renderanno più accogliente e ideale anche per una semplice passeggiata.

“Francavilla Fontana a breve avrà il suo primo dog park. Questo luogo – spiega il Sindaco Antonello Denuzzopotrà accogliere cani e padroni che qui potranno trascorrere del tempo e divertirsi. È il primo parco della Città dedicato agli amici a 4 zampe e si trova a ridosso del campo polivalente che abbiamo recuperato nei mesi scorsi. Attività fisica, tempo libero e benessere si coniugano in un angolo del quartiere che non può più essere etichettato come semplice periferia.”

La Rigenerazione Urbana interesserà anche altri aspetti della vita del quartiere, a partire dalla sicurezza. Con il terzo lotto funzionale è prevista la realizzazione di un complesso sistema di videosorveglianza composto da oltre 40 telecamere disposte nei punti nevralgici e dotate di tecnologia per la lettura delle targhe. I dati raccolti saranno trasmessi in tempo reale alla Sala Operativa che sarà realizzata nel Comando della Polizia Locale e messi a disposizione di tutte le Forze dell’Ordine che potranno presidiare con più accuratezza il territorio.

In questo percorso volto ad accrescere la sicurezza dell’area si inserisce il recupero dell’immobile di piazza Caliandro recentemente tornato al centro della discussione pubblica. Il locale, ripetutamente vandalizzato ed ora completamente inutilizzabile, sarà ristrutturato, messo in sicurezza con il rifacimento dell’impiantistica, dei servizi igienici e dotato di arredi. La struttura sarà rifunzionalizzata per accogliere bambini e giovani che qui saranno coinvolti in attività formative e ludiche. Un luogo pensato con una spiccata vocazione sociale e con un ruolo decisivo per l’attuazione delle politiche di legalità.

Già prima dell’avvio della Rigenerazione Urbana, l’Amministrazione Comunale aveva manifestato l’interesse a dare nuova vita all’immobile tramite un accordo con una associazione del terzo settore intenzionata ad avviare progetti di promozione sociale. A poche ore dall’affidamento la struttura fu oggetto di un ennesimo atto vandalico che ne ha pregiudicato l’utilizzo. Oggi, grazie all’aumento dei presidi di sicurezza sul territorio, appare più concreta la possibilità di costruire su questo piccolo edificio una progettualità di lungo periodo per accrescere la qualità della vita di bambini e giovani.

“Grazie alla Rigenerazione Urbana – conclude il Sindaco – accresciamo la sicurezza del quartiere con un sistema di videosorveglianza e recuperiamo un immobile vandalizzato rendendolo un presidio permanente di legalità. Dobbiamo avere fiducia, credere e investire sui nostri giovani concittadini. Il futuro dipende dalle scelte che loro faranno, ma anche da quanto noi saremo capaci di trasmettere in termini di cultura, consapevolezza e rispetto per il territorio.”