Francavilla Fontana, la conferenza stampa di fine anno del sindaco Antonello Denuzzo

1

castle imperiali francavilla fontana

FRANCAVILLA FONTANA (BR) – Mercoledì 29 dicembre il Sindaco Antonello Denuzzo ha incontrato gli organi di informazione e la cittadinanza per tracciare un bilancio dell’ultimo anno di attività dell’Amministrazione Comunale.

Il 2021 sarà ricordato per due fattori: la presenza del Covid-19 e l’arrivo dei vaccini, due eventi che hanno condizionato l’azione amministrativa e hanno visto l’Amministrazione Comunale operare in sinergia con la ASL di Brindisi per l’allestimento del centro vaccinale nella Scuola De Amicis e, notizia delle ultime ore, di un nuovo hub dedicato alle vaccinazioni pediatriche che vedrà la luce a breve.

Le conseguenze della pandemia hanno spinto l’Amministrazione Comunale a imprimere una accelerata sulle politiche sociali, affiancando risorse comunali a quelle governative per rispondere alle emergenze materiali, educative e sociali emerse a causa dell’emergenza sanitaria. Tutto questo è avvenuto in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio e la Consulta per i diritti delle persone con disabilità.

Sul tema della disabilità il 2021 è stato l’anno dell’avvio del PEBA con i primi 200 mila euro destinati agli interventi in via Municipio, Corso Umberto I e all’accesso a scuole ed edifici pubblici. Tutto ciò è coinciso con il primo anno di attività della Garante Gabriella Nenna che nella sua relazione annuale ha evidenziato i maggiori disagi che vivono le persone con disabilità. Tra questi emerge in maniera preoccupante un malcostume diffuso da parte degli automobilisti nell’utilizzo degli spazi riservati.

Il traffico e la sua razionalizzazione sono al centro delle attenzioni del PUMS, adottato proprio nel corso del 2021. Questo strumento innovativo delinea soluzioni alle numerose criticità presenti e fornisce un indirizzo improntato alla sostenibilità ambientale. Un uso responsabile dei mezzi privati giova anche al benessere dei luoghi storici, la cui bellezza è strettamente legata alla fragilità. Nasce da questa consapevolezza la volontà di rendere effettiva la ztl del cuore storico della Città con l’installazione dei varchi videosorvegliati.

L’uso delle telecamere è anche legato al tema della sicurezza. Dando seguito ad un accordo con ASI è in corso l’installazione di un efficiente sistema di videosorveglianza nella zona PIP con un progetto totalmente finanziato. Per la sicurezza dell’area è stata anche implementata l’illuminazione pubblica che ha ridato luce a zone che non l’avevano mai vista prima.

Per quanto riguarda la zona PIP il 2021 è stato l’anno dell’approvazione della variante normativa al Piano di Fabbricazione che ha aperto agli insediamenti nell’area di attività di tipo commerciale e di servizi. Ora l’Amministrazione Comunale è al lavoro per l’approvazione della conseguente variante alle norme tecniche di attuazione che completeranno il processo di modernizzazione della zona.

Sul versante urbanistico il 2021 oltre ad essere l’anno dell’approvazione del PUMS, sarà ricordato come il momento decisivo per la rigenerazione urbana del quartiere San Lorenzo. Dopo aver confermato il finanziamento di 3,5 milioni di euro, nel corso dell’anno si è completata la fase di progettazione degli interventi. Parallelamente sono stati compiuti passi in avanti con la Regione Puglia in vista delle conferenze dei servizi sulle osservazioni al PUG.

Il 2021 è stato l’anno dei grandi finanziamenti: 3 milioni di euro per R4, 2 milioni di euro per le strade bianche delle contrade, 2 milioni di euro per l’impianto di depurazione di via Ceglie, 720 mila euro per l’edilizia residenziale pubblica e 170 mila euro per il restauro delle porte storiche. A questo si aggiunge l’avvio del cantiere su via Di Vagno, l’avvio dei lavori per 3,5 milioni di euro nella San Francesco, la restituzione alla Città della Torre Civica e il piano strade da quasi 1 milione di euro.

Prosegue il lavoro per la creazione dell’area mercatale, di cui è stato approvato il progetto definitivo, mentre sono in partenza subito dopo le festività gli interventi di restyling di via Roma e i lavori di rifinitura della Biblioteca comunale. Passi in avanti anche per il recupero della ex Piazza Coperta con l’approvazione del progetto per la messa in sicurezza delle facciate e il recupero dei primi ambienti. Importanti novità per l’ex Fiera dell’Ascensione con l’acquisizione delle ultime quote che ricompongono la proprietà nel patrimonio dell’Amministrazione Comunale.

Il 2021 è stato anche l’anno della rinascita per i parchi cittadini, tutto questo in collaborazione con la società civile. Il riferimento è a Parco Caniglia, affidato all’associazione Nuovaria, alla Villa Comunale, co-gestita con un raggruppamento di imprese, e parco Brayda, rinato sulla base di un progetto candidato al Bilancio Partecipato del 2019.

Il 2021, nei momenti in cui il Covid ha mollato la presa, ci ha consentito di tornare a parlare di cultura con la sperimentazione della stagione teatrale estiva e il ritorno a teatro con il tradizionale cartellone. A questo si aggiunge il potenziamento della Scuola Musicale comunale con la convenzione con il Conservatorio Tito Schipa, l’acquisto di un pianoforte a coda e la realizzazione di un piccolo auditorium.

Il 2021 ha rappresentato anche l’avvio del Servizio Civile Universale e il momento del potenziamento della Polizia Locale con l’estensione dell’orario di servizio di 10 agenti a 24 ore settimanali.

Il 2022 alle porte sarà un anno importante per chiudere alcune sfide cruciali come il nuovo contratto per la raccolta dei rifiuti e la messa in sicurezza della discarica di Feudo inferiore. A ciò si aggiunge la necessità di portare a compimento le opere pianificate nel corso di questi mesi e intervenire sulle criticità presenti sul territorio come nel caso della chiesa di Madonna delle Grazie per cui sono stati predisposti già i primi interventi.