Foggia, “Sono o non S(u)ono”: il 4 febbraio il concerto-spettacolo

7

Nel Piccolo Teatro di Via Castiglione l’evento promosso dalla Piccola compagnia impertinente; in scena Francesco Mastromatteo con il suo violoncello

FOGGIA – Musica e teatro insieme, avvolti in un’unica dimensione, attraverso la suggestione che le parole e le note possono creare all’attento ascolto degli spettatori.
Venerdì 4 febbraio la Piccola compagnia impertinente propone “Sono o non S(u)ono”, concerto-spettacolo in cui il desiderio di fondere le due arti trova forma sul palco del Piccolo Teatro di Via Castiglione.

In scena Francesco Mastromatteo col suo violoncello mentre le voci che daranno vita ai monologhi sono di Lea Berardi, Francesca Camplese, Celeste Morese e Veronica Ricucci. La regia è curata da Asia Correra e Mario Mignogna.

“Il progetto di uno spazio di condivisione tra musica e teatro non è nuovo – spiega il direttore artistico Pierluigi Bevilacqua – e riprende in collaborazione tra il maestro Mastromatteo con la Piccola compagnia impertinente, luogo che ha già visto questa contaminazione. I brani che ascolteremo in ‘Sono o non S(u)ono’ nascono dall’incontro tra il patrimonio della musica popolare e la musica cosiddetta “Classica” e sono un grande affresco sul rapporto tra suono e la nostra fisicità. Sono dunque brani che riflettono sull’essenza della nostra umanità, sul valore primigenio che ha la musica nella vita di ciascun uomo, o di ciascuna collettività. Sono brani di estremo virtuosismo strumentale in cui il violoncello diventa espressione di un mondo al tempo stesso intimo ed universale fatto di canto, danza, teatro, in un arco emotivo infinito.

L’evento avrà inizio alle ore 21.00. Il costo del singolo biglietto è di 10 euro (più 2 euro di tessera associativa) e l’ingresso è consentito solo con Green Pass.
Per informazioni e prenotazioni, si possono contattare i numeri: 329/3848435 e 0881/1961158 o scrivere all’indirizzo email: info@piccolacompagniaimpertinente.com.