Festival “Michael”, dal 4 maggio a Monte Sant’Angelo

35

Nella Città dei due Siti UNESCO previsto l’intervento urbano inedito dell’artista statunitense Colette Miller ; la quinta edizione  del Festival è dedicata alla pace e all’Ucraina

MONTE SANT’ANGELO (FG) – Dal 4 all’8 maggio 2022 si terrà ,a Monte Sant’Angelo, la Città dei due Siti UNESCO, la quinta edizione  del Festival dedicato all’Arcangelo Michele “Michael”. L’edizione 2022 del Festival  sarà dedicata alla pace e all’Ucraina, un’edizione speciale in occasione del 50mo anniversario della World Heritage Convention (la Convenzione del Patrimonio Mondiale) del 1972 “per la pace e la comprensione tra le nazioni”, scegliendo quest’anno come immagine ufficiale dell’evento il San Michele presente nello stemma della città di Kiev e protettore dell’Ucraina. Fino ad oggi MICHAEL si è collegato con gli altri siti dell’Arcangelo Michele, come Mont Saint Michel, mirando ad unire i 7 grandi centri micaelici dall’Irlanda alla Gran Bretagna, passando per la Francia, l’Italia, la Grecia e Israele, per richiedere il riconoscimento della Via Micaelica come itinerario culturale al Consiglio d’Europa.

A cura del Direttore Artistico del Circuito del Contemporaneo Giusy Caroppo, l’intervento di Colette Miller si inserisce in questo contesto internazionale e sarà permanente, organizzato da Eclettica – Cultura dell’Arte in accordo con il Comune, il supporto dell’Unesco Italia e il patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese, dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e dell’associazione “Per il Meglio della Puglia” aps/ets.

La street artist e performer Colette Miller realizzerà in Puglia una coppia di ali inedite e site specific su un muro del centro storico di Monte Sant’Angelo nell’ambito del suo “Global Angel Wings Project”. Un progetto di arte pubblica interattiva e internazionale con cui l’artista dal 2012 raggiunge i muri di tutto il mondo dipingendo ali d’angelo a grandezza naturale e lasciando interagire la comunità e il pubblico attraverso foto e video poi condivisi sui social con l’hashtag #GlobalAngelWingsProject.

In dieci anni con questa opera ha raggiunto dagli Stati Uniti al Kenya, dall’Australia all’Inghilterra, Cina, Giappone, Francia, Cuba, Messico, Emirati Arabi Uniti e Taiwan. Ali libere diffuse su scala globale che possono essere “indossate”, ritraendosi di spalle all’opera come protagonisti dell’immagine, in un rito collettivo. Un’idea lanciata per le strade di Los Angeles, la Città degli Angeli, per ricordare all’umanità che “noi siamo gli angeli di questa terra”.

Si terrà mercoledì 4 maggio alle 18,30 in Piazza de Galganis la presentazione dell’opera e conferenza stampa, alla presenza dell’artista Colette Miller e della curatrice Giusy Caroppo, del Sindaco della Città di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo e dell’Assessore alla Cultura e al Turismo Rosa Palomba, di Giuseppe D’Urso Presidente del Teatro Pubblico Pugliese e di Riccardo Valentini, Premio Nobel per la pace del 2007.