FestambienteSud 2022, dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano

126

Il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia verterà sul tema “Pace e Rinnovabili”. Sei i comuni coinvolti e  un cartellone artistico d’eccezione: Chiara Civello, Toquinho, Nada, Frida Bollani Magoni, Juri Camisasca, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, John De Leo, Foja, Veronica Raimo ed Elena Stancanelli

MONTE SANT’ANGELO (FG)- La XVIII edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, si svolgerà dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili” con l’obiettivo di esplorare il nesso tra la pace e la necessità di superare, in campo energetico, l’era delle fonti fossili. In programma 25 concerti e performance, 10  forum e  incontri, 3 reading, 12 cammini.
Il festival si svolgerà in sei tappe e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 Monte Sant’Angelo, città UNESCO e sede storica del festival; dal 28 al 30 luglio Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra ancora sotto la direzione di Chiara Civello.

La principale novità di FestambienteSud è che il festival disegnerà, con un progetto speciale sostenuto dalla Fondazione Monti Uniti di Foggia, un itinerario turistico-culturale chiamato “Gargano Sacro, cultura in cammino” perché coinvolge i principali siti culturali e naturalistici della parte sud del Gargano, territorio di abbazie e santuari, necropoli e siti ipogei. Ogni tappa sarà animata da eventi culturali e di spettacolo, visite e itinerari a piedi alla scoperta del Gargano.

Chiara Civello ha curato la tappa finale di FestambienteSud, dal primo al quattro agosto a Vieste e Foresta Umbra, con quattro serate evento nello scenario di Marina Piccola e tre eventi in matinée in Foresta Umbra. Numerosi ed eccellenti gli ospiti italiani e internazionali di questa tappa che culminerà, il 4 agosto, in un evento finale intitolato “Un Ponte di Note tra Italia e Brasile”, con il patrocino dell’Ambasciata Brasiliana in Italia, condotto dal giornalista di Radiouno Rai Max De Tomassi e con ospiti del calibro di Toquinho e Camilla Faustino, Jacques Morelembaum e la stessa direttrice artistica Chiara Civello. Nei giorni di Vieste anche le visite all’isola di santa Eufemia, di solito inaccessibile per i turisti.
Nelle settimane precedenti immancabile la tappa a Monte Sant’Angelo che, tra i diversi ospiti musicali, tra i quali gli eccellenti John De Leo, Danilo Rea e Foja, vedrà la prima volta un evento del festival nella sacra grotta della Basilica UNESCO di San Michele Arcangelo con un suggestivo concerto d’organo del maestro Adriano Falcioni, una particolare visita teatrale all’Abbazia di Santa Maria di Pulsano con la compagnia Kuziba Teatro, due omaggi musicali, uno inedito al maestro Ennio Morricone, ideato e prodotto dal dal festival con la giovanissima cantante Chiara Santodirocco e l’esperto fisarmonicista pugliese Vince Abbracciante, l’altro dedicato a uno degli album più belli di Fabrizio De Andrè, Creuza De Ma, reiterpretato magistralmente da un trio di musicisti di capitanata, Matteo Fioretti, Alessandra Facchiano e Andrea Stuppiello. La sede storica del Festival vedrà, inoltre, la presentazione del primo lavoro discografico “Someone like you” della promettente artista pugliese Raffaella Carbonelli. Edito dalla casa discografica Mr Few e sostenuto da Puglia Sounds, con la direzione artistica di Walter Ricci e la produzione di Mauro Romano, è anche un omaggio al Gargano perché accanto a tre brani inediti con testi di Michael Rosen e musiche di Walter Ricci, Raffaella Carbonelli reinterpreta “Quei giorni insieme a te”, brano di Riz Ortolani interpretato da Ornella Vanoni per la colonna sonora del film “Non si sevizia un paperino” di Lucio Fulci, girato proprio a Monte Sant’Angelo nel 1972, città di origine della giovane artista, e “La casa in riva al mare” di Lucio Dalla, ispirata dal paesaggio delle Isole Tremiti. L’album e le due performance di presentazione (è prevista una replica a Mattinata il 30 Luglio) vedono la coproduzione dei FestambienteSud, che ha suggerito di inserire il brano colonna sonora di “Non si sevizia un Paperino”, proprio per celebrare i 50 anni dall’uscita del film che ha segnato la storia del genere horror, facendo scuola in Italia e nel mondo.
Altra novità che si lega ai cammini e a Monte Sant’Angelo è la birra “Michaelica” di Rebeers, che sarà presentata nel corso di questa tappa: un omaggio del maestro birraio Michele Solimando e della Green Cave di FestambienteSud al pellegrinaggio a San Michele e alla sua città, nota per l’eccellente panificazione. La birra, infatti, è rifermentata con lievito madre, ed è tradizione per il pellegrino comprare il pane prima di rientrare a casa. All’olfatto le note odorose del timo limone locale, omaggio al percorso del pellegrino che, lungo il cammino, sente i profumi delle essenze di campo.Il primo weekend di FestambienteSud si terrà dal 15 al 17 luglio e farà tappa a Rignano Garganico, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Tra i protagonisti della parte musicale ci saranno Carmen Souza & Theo Pascal, Mauro Ottolini in Nada Mas Fuerte e Fabrizio Bosso 4TH.

Confindustria Foggia e Legambiente Puglia hanno siglato un protocollo d’intesa per pianificare il futuro del territorio soprattutto da un punto di vista energetico. Dall’accordo nasce una prima iniziativa in programma del festival, una importante giornata di lavori, il 21 luglio a Monte Sant’Angelo (inizio ore 10), con il forum intitolato “Il futuro delle Rinnovabili”, che coinvolge numerosi attori istituzionali e imprenditoriali attivi sul territorio, con un tavolo di lavoro pomeridiano dedicato all’agrivoltaico.
Altri forum in programma nel festival: “Il patrimonio culturale e il protagonismo delle comunità” (San Marco in Lamis il 16 luglio ore 19), “Pace e Rinnovabili” (San Giovanni Rotondo 17 luglio ore 19), gli incontri con “Tessere Daune”, Carlo Borgomeo a colloquio con Vanessa Pallucchi e #Donnecheammiro (22-23-24 luglio a Monte Sant’Angelo), “Gargano Sacro, la cultura è in cammino” (Mattinata 30 luglio).

FestambienteSud è promossa da Legambiente e organizzata sotto la direzione del circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, con il sostegno organizzativo di Legambiente Puglia e di Legambiente lo Sperone di San Giovanni Rotondo.
I media partner sono la RAI e la Nuova Ecologia.
Il partenariato sociale ed economico del festival coinvolge i sei comuni ospitanti di Vieste, Mattinata, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico e San Marco in Lamis, l’Acquedotto Pugliese, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Confindustria Foggia, Federalberghi Foggia, l’associazione Mecenate ’90, la società Vivilitalia, l’IPEOA Enrico Mattei – Vieste.
Gode del patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia, del presidente della Regione Puglia e il sostegno dell’assessorato all’Agricoltura per un progetto speciale di FestambienteSud denominato Agri.cultura.
E’ stato richiesto il sostegno del Fondo Unico per lo Spettacolo con Festival di Musica Contemporanea e d’Autore.
Importanti anche i numerosi soggetti che sponsorizzano il festival e che compongono il partenariato tecnico per i quali rimandiamo ai materiali ufficiali e al sito del festival.

Info: festambientesud.it.