Con FAI torna “Lu panieri” della Festa della Madonna di Cerrate

4

Domenica 24 e lunedì 25 aprile 2022 il Fondo per l’Ambiente Italiano presenta la III edizione della storica fiera agricola

LECCE – Torna anche quest’anno la Fiera della Madonna di Cerrate, popolare ricorrenza della settimana successiva alla Pasqua che si celebra all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Bene in concessione al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano dalla Provincia di Lecce dal 2012. Dopo due anni di restauri che si sono conclusi nel 2018, la Fondazione ha riaperto al culto la chiesa e ripristinato questa antica festa in cui si rinsaldano le radici della comunità salentina.

Alla SS. Messa, che verrà celebrata lunedì 25 aprile alle ore 9 dall’Arcivescovo di Lecce Monsignor Michele Seccia, è strettamente legata la tradizionale fiera agricola “Lu panieri”, che per i leccesi e gli abitanti dei comuni limitrofi rappresenta un tassello di storia del territorio, un ricordo di infanzia, una tradizione del passato tornata a vivere grazie al FAI.

abbazia di santa maria di cerrate lecce (c) fai - fondo per l'ambiente italiano
foto FAI

Storicamente un piccolo mercato di “ciambelle, giocattoli, stoviglie, frutta secca e fresca e minuterie varie”, come riporta lo storico e patriota Sigismondo Castromediano, Lu Panieri oggi si apre all’artigianato, agli antichi mestieri e ai prodotti del territorio: dall’impagliatore di sedie alla ricamatrice, dai produttori di manufatti in ceramica, legno d’ulivo e pietra leccese ai cibi tipici della cucina “povera” salentina. Terrecotte artistiche, giocattoli in legno, cesti in giunco, preziose creazioni realizzate al telaio o al tombolo, gioielli in pizzo, ceramiche e luminarie salentine; e ancora prodotti agricoli e delizie locali, dolci e salate, come gli oli, i taralli, la tipica marinatura detta “scapece”, le pucce con le olive e i pasticciotti: sono solo alcuni dei prodotti che si potranno assaggiare e acquistare durante la fiera che quest’anno si svolgerà all’interno delle mura del complesso abbaziale.

Importante esempio del Romanico pugliese, l’Abbazia e la sua chiesa restaurata saranno aperte alle visite per tutta la giornata. Un tempo monastero bizantino, poi tipica masseria, l’Abbazia di Cerrate è tornata a raccontare la ricchezza e il fascino dell’identità storica e artistica, culturale e paesaggistica del Salento.

Ingresso alla fiera fino a esaurimento posti; la prenotazione è vivamente consigliata
Per la SS. Messa, a cura della Parrocchia S. Nicola – Mater Domini di Squinzano, prenotazione obbligatoria al numero 347.6110610

L’iniziativa è in collaborazione con la Delegazione FAI di Lecce e con l’esperta Sandra Cretì.
Con il Patrocinio di Regione Puglia e Comune di Lecce.
Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2022” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la Fondazione, di Pirelli che conferma per il decimo anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI, e di Delicius che riconferma per il secondo anno il suo sostegno al progetto. Grazie a Banca Popolare Pugliese per il contributo locale all’iniziativa.

Giorni e orari: domenica 24 e lunedì 25 aprile 2022; apertura fiera dalle ore 10 alle 18; SS. Messa lunedì 25 aprile alle ore 9.
Ingressi fiera: Intero € 8; Iscritti FAI, National Trust, convenzioni (i 200 del FAI, FAI Donor Card, Corporate Golden Donor, Custode della Bellezza, Louvre), disabili, bambini fino a 5 anni gratuito; Ridotto (6-18 anni) e Studenti (19-25 anni) € 4; Biglietto famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 20;
Ingressi fiera + visita guidata all’Abbazia: Intero € 13; Iscritti FAI, National Trust, convenzioni (i 200 del FAI, FAI Donor Card, Corporate Golden Donor, Louvre), disabili € 5; Bambini fino a 5 anni, Custode della Bellezza gratuito, Ridotto (6-18 anni) e Studenti (19-25 anni) € 9; Biglietto famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 35.
Ingresso gratuito per chi si iscrive in loco al FAI o rinnova.
Per informazioni: faicerrate@fondoambiente.it; 0832 361176; www.lupanieri.it
www.fondoambiente.it