Enel nel nel cuore con “Fare Scuola” per la riqualificazione degli ambienti di una Scuola per l’Infanzia a Bari

93

Il progetto promosso da “Fondazione Reggio Children” ed “Enel Cuore Onlus”, coinvolge la scuola dell’infanzia “Elisabetta e Chiara Aquaro” di Torre a Mare

enel nel cuoreBARI – Offrire ai bambini e agli adulti un parco ricco di episodi con confini provvisori che aprono e lasciano intravedere altri mondi possibili con l’intenzione di disegnare un paesaggio dinamico dove la mutevolezza della natura dialoghi con interventi che creano spaesamenti e diverse percezioni. Questo è il senso del progetto “Il giardino dei paesaggi”, sviluppato dall’arch. Carmelo Baglivo dello Studio B-A-N di Roma nell’ambito del progetto FARE SCUOLA volto alla riqualificazione degli ambienti scolastici, promosso da Fondazione Reggio Children, grazie al contributo di Enel Cuore Onlus, in tutto il territorio nazionale.

Gli interventi di riqualificazione hanno coinvolto la scuola dell’infanzia Elisabetta e Chiara Aquaro, dell’Istituto Comprensivo Japigia II, che accoglie 84 bambini in tre sezioni eterogenee, situata a Torre a Mare.
Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti Antonio Decaro, Sindaco di Bari, Paola Romano, Assessore alle Politiche Giovanili, Angelo Di Giovine, in rappresentanza di Enel Cuore, Annamaria La Gattolla, Dirigente della scuola dell’infanzia Elisabetta e Chiara Aquaro.

L’intervento progettuale ha ridisegnato l’area esterna, proponendo cespugli profumati e di diversa colorazione; una collina con un bosco di bambù che prevede la possibilità di uno scivolo e di attraversamenti fatti di fruscii di foglie, di bagliori di luci, di sentieri da cercare e da inventare; innovativi triangoli specchianti su tutti i lati che consentono di conquistare picchi di cielo con cui relazionarsi e giocare. Tutti questi elementi, sia fissi che scorrevoli, su binari per combinazioni sempre diverse, assicurano un ampliamento spaziale e percettivo grazie alla loro studiata disposizione che permette di specchiarsi infinite volte; nell’aula all’aperto convivono diversi piani di ardesia, circolari e orizzontali, su cui poter raccontare storie, fumetti, sperimentare le qualità dei materiali naturali.
Inoltre è stato realizzato un intervento nell’ingresso della scuola per valorizzare, durante l’intero anno, l’accoglienza di bambini, insegnanti e genitori. L’ambiente, reso gradevole dalla presenza di arredi che favoriscono la comunicazione e la possibilità di sedersi per conversare, mette in dialogo l’interno e l’esterno della scuola, anche mediante l’installazione di piante che ridisegnano lo spazio dedicato all’accoglienza.

Il progetto FARE SCUOLA è stato lanciato nel 2015 dalla Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi ed Enel Cuore Onlus con l’obiettivo di intervenire in 60 scuole dell’infanzia e primarie nel territorio nazionale nell’arco di 3 anni, per migliorare la qualità degli ambienti scolastici intesi come contesti di apprendimento e luoghi di relazione.
Il progetto mette in dialogo l’esperienza pedagogica di Reggio Emilia con la conoscenza dei contesti di solidarietà sociale di Enel Cuore Onlus.
Guidato da un gruppo di lavoro multidisciplinare – composto da pedagogisti, architetti, interior designer, paesaggisti – FARE SCUOLA mette in dialogo pedagogia e architettura: la scuola, con i suoi spazi fisici e relazionali, accogliente per bambini e adulti, viene così posta in dialogo con la realtà culturale e sociale ove si colloca, che può quindi arricchire ed esserne arricchita.

La Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi è una fondazione internazionale nata nel 2011 a Reggio Emilia con l’obiettivo di promuovere progetti di solidarietà attraverso la ricerca.
La Fondazione intende la solidarietà come una strategia di ricerca e attività indispensabili per migliorare la vita delle comunità attraverso la promozione di un’educazione di qualità a Reggio Emilia, in Italia e nel mondo. Ritiene inoltre che l’educazione di qualità debba tradursi un progetto di partecipazione e anche per questo motivo l’Ente nasce come fondazione di partecipazione, aperta al dialogo con importanti attori a livello sia locale che globale interessati alla sfera educativa, al tema dell’infanzia, alla tutela dei diritti dei bambini.

Enel Cuore Onlus nasce il 3 ottobre 2003 da Enel Spa e dalle Società che il Gruppo controlla, nella forma di Associazione senza scopo di lucro, per esprimere l’impegno di Enel nella filantropia istituzionale.
Enel Cuore sostiene iniziative promosse dalle organizzazioni non profit che hanno l’obiettivo di cautelare il benessere della persona e della famiglia in particolare nella comunità in cui Enel è presente. Enel Cuore focalizza la propria azione verso ambiti specifici, quali l’infanzia e la terza età.
Dal 2003 ad oggi sono nati più di 600 progetti in Italia e nei Paesi in cui Enel opera.