Ecco il “BusCuore” per piccoli pazienti oncologici e le famiglie

bus cuore (foto di gruppo)

ALR Onlus si fa carico del trasferimento dei bambini e dei loro genitori quando dovranno spostarsi da un ospedale all’altro in Puglia

TRICASE (LE) – Si chiama “BUSCUORE” il minivan acquistato dal ALR -Associazione Lorenzo Risolo per il trasporto dei piccoli pazienti oncologici della Puglia, che dovranno spostarsi da un Ospedale all’altro della regione per sottoporsi a esami e cure mediche.

Il servizio, completamente gratuito, consentirà alle famiglie più bisognose, di raggiungere i diversi centri pediatrici direttamente dal proprio domicilio e viceversa.

«Pensando proprio alle fasce sociali più deboli, a quei genitori che non riescono a far fronte alle tante spese, anche di trasporto – riferisce la Presidente di ALR Sonia Chetta – nasce l’idea di BUSCUORE. La nostra Associazione dal 2014 si occupa infatti, di dare sostegno pratico, economico e morale a tutte quelle famiglie che combattono con la malattia oncologica dei propri piccoli».

Dopo la benedizione del mezzo da parte del Cappellano Don Antonio Riva, il direttore generale dell’ Ospedale Suor Margherita Bramato ha ringraziato l’Associazione e i familiari di Lorenzo Risolo, per L’importante sostegno offerto alle famiglie dei piccoli pazienti.

«È encomiabile l’impegno di tanti volontari che hanno pensato di dare un aiuto ai bimbi più poveri, aiutandoli nei viaggi della carità e della solidarietà», queste le parole di Suor Margherita alla presentazione del mezzo.

Il BUSCUORE ha iniziato la sua prima corsa poche ore dopo la sua ufficializzazione, per un piccolo campione che da un paesino del Sud Salento doveva fare i periodici controlli a Bari. A lui, a tutti i bimbi che lottano, e ad una stella di nome Lorenzo, è dedicato BUSCUORE.

Info:

ALR – Associazione “Lorenzo Risolo” Onlus – www.alorenzo.org – info@alorenzo.org – 347.1004054