Droga online dalla Spagna a Bari, sequestrati due pacchi

16

BARI – Aveva ordinato droga on line dalla Spagna e stava aspettando il corriere che gliela consegnasse ma, a bussare alla porta di un 19enne di Modugno, nel Barese, sono stati i carabinieri che avevano intercettato il pacco. Il 19enne, incensurato, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre sono in corso le indagini per identificare i mittenti, almeno due. Gli accertamenti dei militari dell’Arma sono partiti dalla segnalazione di un pacco sospetto da parte del personale di una società privata di spedizioni con sede nella zona industriale di Bari.

La confezione era in parte danneggiata e dal suo interno sprigionava un forte odore. Il controllo ha permesso di verificare il contenuto del pacco: 23 grammi di marijuana e 10 grammi di hashish. Dopo aver individuato l’indirizzo di destinazione, i carabinieri hanno identificato il 19enne, il quale ha ammesso di aver acquistato un pacco on-line che avrebbe dovuto contenere sostanza stupefacente. Ai militari dell’Arma il giovane ha consegnato spontaneamente altre 2 bustine contenenti 1,5 grammi di marijuana e ha detto di essere ancora in attesa di un’altra spedizione. Il secondo plico, intercettato e sequestrato dai carabinieri, conteneva ulteriori 25 grammi di marijuana.

“Le limitazioni imposte a causa del Covid – commentano gli investigatori – hanno sicuramente ridimensionato la vita sociale, sono cambiate le abitudini di vita e i giovani si ritrovano di meno nei luoghi di aggregazione, specie in orario serale e notturno. Ma questo non ha fermato il mercato illecito degli stupefacenti, che in qualche modo si è adeguato all’emergenza pandemica, trovando nuove strade per lo smercio della droga. E tra queste non è stata trascurata dalla criminalità quella dell’e-commerce”.