Al via “Mystica Harmonia Deliceto dalle stelle in una grotta”

62

Il progetto, coi fondi PNRR, prevede interventi di riqualificazione, promozione turistica, servizi ed eventi culturali.Martedì 18 aprile webinar online del laboratorio permanente di Comunità con il tessuto associativo

DELICETO (FG) – Fare di Deliceto, uno dei borghi più belli della Capitanata, una destinazione turistica a 360 gradi, con il pieno coinvolgimento del suo ricchissimo tessuto associativo, dei giovani, delle realtà artigianali, produttive e commerciali, per sviluppare economie e opportunità di lavoro concrete, valorizzando il patrimonio materiale e quello immateriale di un’intera Comunità.

Sono questi, in estrema sintesi, gli obiettivi di “Mystica Harmonia, Deliceto dalle stelle in una grotta”, progetto presentato dal Comune di Deliceto e finanziato nell’ambito del PNRR, Investimento 2.1, Attrattività dei borghi, linea B.

Martedì 18 aprile 2023, alle ore 18.30, nell’ambito dello stesso progetto, il laboratorio permanente di comunità “Per aspera ad astra”, attraverso una webinar online, chiama a raccolta tutte le associazioni e le imprese culturali e creative di Deliceto per cominciare un percorso che, di qui ai prossimi tre anni, si declinerà in una serie di azioni di rigenerazione culturale e sociale.

“Quello che faremo”, ha spiegato Pasquale Bizzarro, sindaco di Deliceto, “è ampliare e mettere a sistema la rete dei nostri attrattori culturali sviluppando azioni lungo tre direttrici: interventi di riqualificazione e piena fruibilità dei siti; costruzione di nuovi servizi e di un’offerta turistica esperienziale per aumentare i flussi di arrivi e presenze; promozione e rilancio, anche in chiave commerciale, di eventi culturali e prodotti enogastronomici in cui a essere protagonista è l’intera Comunità”.

La “Mystica Armonia” che dà il titolo al progetto è quella della musica: da una parte la melodia e le parole di ‘Tu scendi dalle stelle’, che secondo la tradizione Sant’Alfonso Maria de’ Liguori scrisse proprio a Deliceto, nell’antico e imponente Santuario della Consolazione; dall’altro i suoni che il vento, le querce secolari e le creature dei boschi circostanti producono in modo naturale. E poi la sonorità profonda delle grotte ipogee interessate da interventi che le restituiranno a patrimonio collettivo e diverranno uno dei nuovi attrattori turistici di Deliceto. Tra quegli attrattori ci sono il meraviglioso Castello Normanno Svevo, ammirato nel 2022 da migliaia di visitatori nell’ambito degli eventi de “Il Castello del Natale”; il già citato Santuario della Consolazione; le antiche chiese, gli edifici storici nel cuore di Deliceto, i ponti romani, i boschi Macchione e della Consolazione con le aree picnic, le attività ludico-didattiche, i sentieri nel verde.

“Sarà un grande processo partecipativo, di inclusione, integrazione e coinvolgimento dal basso dei delicetani”, ha aggiunto il sindaco Pasquale Bizzarro, “con l’apertura, le sinergie e il coinvolgimento di ‘rete’ con i comuni e le comunità a noi più vicine, Bovino, Accadia, Sant’Agata di Puglia, Orsara di Puglia, Ascoli Satriano, Panni e più in generale con tutta l’Area Interna dei Monti Dauni e nel più vasto raggio d’azione del Gal Meridaunia. Noi metteremo a disposizione strumenti, risorse, una vision complessiva di sviluppo, sui quali innestare il protagonismo, i talenti e la voglia di fare di un’intera Comunità”.