Dante letto in lingua straniera da lettori in madrelingua: sabato sera a Trani

14

locandina dante nel mondo

I versi del sommo poeta saranno letti in arabo, russo, polacco, romeno, francese, inglese e albanese. Appuntamento alle 19 in piazza Campo dei Longobardi

TRANI – La magia dei versi di Dante e la bellezza delle lingue straniere nel cuore di Trani. L’appuntamento è per sabato 19 settembre, alle ore 19, nei pressi della libreria “La Biblioteca di Babele”, in piazza Campo dei Longobardi, a due passi dal porto. Si chiama “Dante nel mondo: una babele di voci” ed è il secondo appuntamento live de “Le Letture di Babele”, iniziativa promossa dalla libreria diretta da Rosangela Cito con la collaborazione del professor Francesco Cornacchia del Dipartimento Lettere Lingue Arte dell’Università di Bari. L’evento segue la splendida serata a bordo del caicco Yasemin Sultan, nel porto di Bisceglie, organizzata a fine giugno. L’evento gode del patrocinio dell’Università di Bari e della collaborazione della sezione di Trani della Società Dante Alighieri, oltre alla media partnership di Telenorba.

“Le letture di Babele” è un progetto che intende dare risalto alla bellezza delle lingue straniere, dando la possibilità a chi vi partecipa di fruire di un momento di piacevole condivisione. “L’obiettivo“, spiega Rosangela Cito, “è quello di esaltare il valore straordinario di ciascuna lingua, intesa non solo come espressione storico-culturale e letteraria di un popolo, ma anche, semplicemente, come espressione sonora, musicale, attraverso la lettura di testi in lingua originale“.

L’evento di sabato vedrà la partecipazione contemporanea di diversi lettori madrelingua: Ivanka Andrienko per il russo, Xhesjana Kola per l’albanese, Iuliana Mitache per il romeno, Françoise Lenoir per il francese, Halima El Rhazi per l’arabo, Jennifer Yap per l’inglese e Francesco Ventura per l’italiano. Grazie a loro sarà possibile godere dell’ascolto della lettura in lingue diverse dei medesimi versi danteschi. “Un’occasione unica, mai realizzata prima, di esplorazione e confronto, a scoprire come risuona la voce del sommo poeta nel mondo”, aggiunge Rosangela Cito.

Condurrà la serata il giornalista di Telenorba Antonio Procacci.