Daniela Sindaco su Ta e Fse

113

daniela sindaco

Le dichiarazioni della rappresentante di Liberi e Uguali

LECCE – “E’ giunto il momento di riportare il Salento al centro del dibattito politico nazionale. Liberi e Uguali rappresenta l’evoluzione di un percorso che vuole dare una alternativa all’elettore di sinistra. Negli ultimi anni questo territorio è stato dimenticato, soprattutto per via dello scarso peso e della mancata attenzione da parte dei nostri rappresentanti istituzionali”.

E’ quanto ha affermato Daniela Sindaco, candidata alla Camera nel collegio plurinominale Lecce 3 nella lista “Liberi e Uguali”, che cita alcuni esempi: “Occorre recuperare il tempo perduto. Abbiamo la necessità di dare ossigeno a tutti gli agricoltori che hanno subito ingenti danni a causa della Xylella, e non solo. Lo scempio ambientale e paesaggistico provocato dal gasdotto Tap è sotto gli occhi di tutti: si tratta di un’opera realizzata contro il volere e contro gli interessi delle comunità locali. Il nostro movimento affiancherà la lotta civile e democratica dei salentini per opporsi strenuamente all’approdo del gasdotto sulla spiaggia di San Basilio a San Foca e, più in generale, contro la colonizzazione del Salento da parte delle multinazionali interessate solo a depredare le nostre ricchezze naturalistiche e paesaggistiche”.

Altro aspetto sul quale il movimento politico Articolo 1-Mdp è quello legato alla mobilità: “Il nostro impegno – rassicura Daniela Sindaco – non si concluderà con le elezioni del 4 marzo, ma proseguirà per il compimento dell’opera di ammodernamento ed elettrificazione della rete ferroviaria Fse da Martina Franca a Gagliano del Capo, una grande possibilità di sviluppo economico e sociale del territorio”.

Siamo dalla parte di chi è costretto a vivere in povertà o alle soglie della povertà, per tutti quei giovani che non possono proseguire il loro percorso di studi, per chi è costretto a rinunciare ad adeguate cure mediche, per i molti che si barcamenano tra contratti senza tutele e lavori pagati a cottimo. Insomma, lotteremo per i molti, non per i pochi”.
Il coordinamento di Liberi e Uguali a Galatina è su Corso Porta Luce 56.