Dalla Bulgaria a Bitetto, per studiare modello gestione rifiuti adottato dal Comune

incontro con delgazione sofia e sindaco bitetto

Ecco com’è andata

BITETTO (BA) – Due i dirigenti della municipalità di Sofia. Veska Georgieva e Tatyana Asenova dell’ispettorato e ufficio di controllo di settori quali ciclo dei rifiuti, monitoraggio ambientale e attività commerciali, della capitale bulgara, hanno visitato oggi Bittetto (26 settembre), e svolto un incontro di lavoro con il sindaco Fiorenza Pascazio, i responsabili della società di gestione del ciclo dei rifiuti Navita srl e l’ingegnere Andrea Di Pasquale. Quest’ultimo Ad dell’azienda informatica materana, fornitrice del sistema web based per la raccolta differenziata e porta a porta dei rifiuti utilizzato nel comune pugliese: “Innovambiente”. Tema dell’appuntamento una valutazione sul campo dei risultati ottenuti a Bitetto in questo importante settore della gestione urbana, in vista dell’adozione di “Innovambiente” in alcuni centri dell’area metropolitano della capitale Bulgara.

Al centro dell’incontro, l’analisi di quanto realizzato a Bitetto negli ultimi 12 mesi, dove la raccolta differenziata è passata da una media attorno al 15%, ad una quantità corrispondente al 80% dell’intero volume dei rifiuti.

Devo ringraziare per la disponibilità e ospitalità il sindaco Fiorenza Pascazio, i tecnici bulgari hanno osservato dal vivo come procede la raccolta differenziata e porta a porta, visitato il centro di raccolta comunale e quindi discusso gli ottimi risultati raggiunti dal servizio – ha spiegato spiega Andrea Di Pasquale – è la dimostrazione di come anche nel meridione del nostro Paese esistano buone pratiche, in grado di diventare modello pure fuori di nostri confini nazionali”.