Cutrisiku e Cutropoli, dal 7 al 20 agosto si gioca a Cutrofiano

37

All’interno della 50° Mostra Mercato della Ceramica di Cutrofiano, presso lo stand della Drogheria dell’Ignoto, saranno organizzati tornei di giochi da tavolo

CUTROFIANO (LE) – Cutrisiku e Cutropoli sono il frutto di un’idea lanciata dalla Drogheria dell’Ignoto, piccola bottega di prodotti biologici, locali e tanto altro, attenta alle dinamiche ambientali, sociali e culturali del territorio.
Realizzati sulla falsa riga dei più famosi giochi da tavola, la loro caratteristica è di essere stati riscritti in chiave locale: è così che nel Cutrisiku gli stati diventano contrade, e nel Cutropoli strade e parchi generici prendono il nome delle vie e monumenti realmente esistenti nella cittadina di Cutrofiano. Grazie all’impegno e lavoro di un gruppo di giovanissimi cutrofianesi, la partecipazione della Pro Loco di Cutrofiano e la benedizione di alcune attività locali, ogni particolare è stato curato per dare al gioco un sapore più folcloristico e territoriale.
Si partirà il 7 agosto. I mega tabelloni saranno presenti all’interno della 50° Mostra Mercato della Ceramica di Cutrofiano (contenitore di cultura ed eccellenze), presso lo stand della Drogheria. Si organizzeranno tutti i giorni, fino alla chiusura della mostra che avverrà il 20 agosto, due turni di gioco: uno dalle 18.30 alle 21.00, l’altro dalle 21.30 alle 24.00. È già possibile iscriversi contattando i numeri 339 7531 709 oppure 349 3366 083 o presso la Drogheria dell’Ignoto in via Milite Ignoto 25, Cutrofiano. Il costo di partecipazione è di 15€ a persona ed include una bevanda fresca a scelta e qualche stuzzichino, più la coppa per il vincitore. Dopo la mostra sarà organizzato il torneo dei vincitori, che potranno accedere al super premio.
Ma cos’ha di realmente speciale l’idea? Dietro a quello che è semplicemente un intrattenimento ludico si cela uno scopo ben preciso: far conoscere la cittadina di Cutrofiano nella sua storia, nella sua conformazione geografica, nelle sue peculiarità non solo ai locali (soprattutto i più giovani) ma anche ai turisti (in particolare per l’aspetto storico-culturale). Perché, ad esempio, le contrade hanno quei nomi? Quanti sanno che Cutrofiano, uno dei feudi più grandi della provincia, è attraversato da importanti canali? Quali sono le principali strade del paese e quali le tradizioni?
Non meno importante è il ruolo formativo che hanno i giochi da tavola: attraverso il gioco, i più piccoli apprendono cosa sia il problem solving, la strategia, il pensiero critico e creativo, la socializzazione e il divertimento, imparano cioè ad essere artefici e responsabili delle proprie azioni, a poter quindi gestire il gioco, essendo protagonisti di numerose scelte; i giocatori più grandi e gli appassionati si concedono l’opportunità di mettere alla prova o di scoprire le proprie abilità, tengono allenata memoria e capacità cognitiva e riducono lo stress.
Infine l’importanza sociale: non è un caso che i giochi da tavola siano tornati in auge con la pandemia. Passare del tempo di qualità con famigliari, amici o perfetti sconosciuti, vivere un’avventura diversa, allontanarsi, seppure temporaneamente dal computer, telefono, tablet e da qualsiasi altro dispositivo elettronico per concentrarsi sulla strategia e sulle mosse degli avversari, fanno dei giochi da tavola un perfetto stratagemma per stare bene insieme e “coltivare empatia”!
È proprio per questo che la Drogheria dell’Ignoto, con il supporto della Pro Loco di Cutrofiano, proporrà periodicamente piccoli tornei nelle scuole o presso vari enti. Intanto, partecipare alla prima uscita, è un piacere che vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire nel contesto magico della mostra, in un ambiente tranquillo e spensierato.

Vi aspettiamo dal 7 al 20 agosto: ricordatevi di prenotare.