Corso Roma ad Apricena

corso roma apricena

Il 31 ottobre la manifestazione di enogastronomia

FOGGIA – Si chiama Corso Roma. 100% di qualità la manifestazione enogastronomica che si terrà ad Apricena mercoledì 31 ottobre dalle ore 17.30. Palcoscenico dell’iniziativa sarà il rinnovato Corso Roma, da sempre salotto buono della città della pietra.

L’evento è promosso dal Comune di Apricena e da Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Foggia in partnership con l’associazione La città che vogliamo.

Il programma prevede l’apertura degli stand alle 17.30. Sarà possibile acquistare e degustare prodotti a km0 come conserve, salse, vini, liquori, vini e creazioni da forno. Dalle 19 in poi sarà la volta degli chef del territorio: 4 locali commerciali su Corso Roma, al momento sfitti, saranno riaperti e diventeranno piccoli ristoranti in cui poter assaggiare le creazioni: dell’enogastronomia Il negozietto , del ristorante De Gustibus di San Severo e del ristorante Il Calice di Apricena che avrà due punti assaggio lungo il percorso.

Ancora una volta viene confermato lo stretto legame che c’è tra commercio e città, è grazie alla presenza degli esercizi commerciali che i nostri centri urbani vivono. Se le saracinesche si abbassano e le strade si svuotano, la città si spegne – ha dichiarato Damiano Gelsomino, presidente provinciale Confcommercio Foggia -. Bisogna cominciare a pensare al Centro Commerciale naturale come a qualcosa di esclusivo, con una offerta non rintracciabile nelle vicinanze e capace di fornire attrattiva. Su questo stiamo lavorando con i DUC, i distretti urbani del commercio. Ringrazio per il lavoro svolto il direttivo locale dell’Associazione e i funzionari che si sono adoperati per la buona riuscita della manifestazione”.

La sinergia che si è creata, anche con Confcommercio Foggia e con il direttivo locale, per l’organizzazione di questa manifestazione è stata molto importante – ha dichiarato Antonio Potenza, sindaco di Apricena -. L’evento è pensato per rivitalizzare una strada che da sempre è stata il cuore pulsante, sia sociale che commerciale, della nostra città. Continueremo a tenere alta l’attenzione su queste iniziative anche in vista della prossima apertura del Museo della Madrepietra che arricchirà ancora di più la nostra Apricena”.