Coronavirus in Puglia, dati del 28 settembre: +128 nuovi positivi

29

coronavirus martedì

Il bollettino di martedì 28 settembre 2021: scendono a 2.799 i casi positivi al Covid-19 in regione, sei decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per martedì 28 settembre 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati quindi gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 13.458 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 125 casi positivi: 29 in provincia di Bari, 9 in provincia di Brindisi, 26 nella provincia BAT, 22 in provincia di Foggia, 25 in provincia di Lecce, 18 in provincia di Taranto, nessun caso di residente fuori regione, -4 in via di definizione. 258.785 persone guarite.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 268.369, così suddivisi:

  • 98.519 nella Provincia di Bari;
  • 28.115 nella Provincia di Bat;
  • 21.276 nella Provincia di Brindisi;
  • 47.178 nella Provincia di Foggia;
  • 31.065 nella Provincia di Lecce;
  • 40.757 nella Provincia di Taranto;
  • 993 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 466 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 27 SETTEMBRE

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 5.776.021 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 06.00 del 27 settembre 2021 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 89% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.487.514).

ASL BARI

Sono oltre 22mila le dosi somministrate nell’ultima settimana. La campagna vaccinale continua dunque a buon ritmo nei centri della ASL Bari, anche nei punti vaccinali ospedalieri nei quali è in corso, con le prime 300 iniezioni eseguite, la fase riservata alla somministrazione della terza dose addizionale ai pazienti immunocompromessi. L’Ospedale “Di Venere”, in particolare, ha programmato ogni giorno – dal lunedì al venerdì – la somministrazione del vaccino a 30 dializzati, compresi quelli afferenti ai centri dialisi privati convenzionati, sino a coprire entro il 10 ottobre l’intera platea di circa 500 aventi diritto. L’Ospedale di Altamura ha terminato la vaccinazione con terza dose per 154 pazienti, tra dializzati e oncologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, e altri 140 dializzati sono stati sottoposti a vaccinazione nell’Ospedale di Molfetta. L’Unità operativa di Oncologia dell’Ospedale San Paolo di Bari ha già stilato l’elenco dei pazienti candidabili alla terza dose, tra quelli che hanno terminato la terapia entro i sei mesi o sono in corso di terapia, per i quali a stretto giro partiranno le convocazioni per poter eseguire la somministrazione nell’hub vaccinale di Catino.

Grazie al milione e 884mila dosi di vaccino iniettate sino ad oggi, la campagna anti-Covid si avvia a superare il traguardo del 90% della popolazione, con età pari o superiore a 12 anni, vaccinata almeno con la prima dose, mentre quasi otto cittadini baresi su dieci (79%) hanno già completato l’intero ciclo di immunizzazione.

POLICLINICO BARI

Quasi mille vaccinazioni in una settimana. Negli ambulatori vaccinali del Policlinico di Bari sono state somministrate complessivamente 990 terze dosi ai pazienti fragili: nella prima settimana, a partire dal 20 settembre, a essere sottoposti a vaccinazione contro il Covid19 con la dose aggiuntiva sono stati i pazienti dializzati, i minori in cura per tumori ematologici, i soggetti immunocompromessi e trapiantati. Sono in tutto 8.600 i soggetti in cura nelle unità operative ospedaliere che hanno priorità nella vaccinazione, secondo le indicazioni fornite dal piano ministeriale e dalla circolare regionale. La somministrazione della terza dose prosegue, secondo il calendario redatto dalla control room del Policlinico di Bari, con i pazienti trapiantati e con deficit immunitari.

ASL BRINDISI

Proseguono le somministrazioni nella Asl di Brindisi: la copertura vaccinale della popolazione ha raggiunto l’84,5% con la prima dose e il 74,5% con la seconda.

Sono 67.545 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale, di cui 15.471 (22,9%) in ambito domiciliare. Il 18,5% (12.469) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,1% (17.656) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 27,4% (18.504) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 28% (18.916) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente dai medici di famiglia (47.827; 70,8%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (13.375; 19,8%), dai caregiver (1.311; 1,9%) e da altre categorie (5.032; 7,5%).

ASL BT

I dati della Asl Bt saranno aggiornati prossimamente.

ASL FOGGIA

Sono 838.142 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale. Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’84,4% delle persone di età superiore a 12 anni. Ha concluso il ciclo vaccinale il 70,6% degli over 12. Hanno già ricevuto la dose addizionale 529 persone immunocompromesse.

Nel dettaglio, a ieri mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 36.665 ultraottantenni (pari all’88,6%) su 39.061 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94,3%); 48.319 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’83,3%) su 54.662 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,5%); 57.964 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 77,3%) su 68.425 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 90,7%); 68.285 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 72,6%) su 79.326 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’83,9%); 55.622 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 62,3%) su 68.075 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 75,5%); 43.550 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 56,3%) su 54.410 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 69,2%); 44.681 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 57,3%) su 56.387 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 70,8%); 26.806 giovani di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 50,4%) su 35.884 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 66,5%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 157.502 dosi di vaccino di cui 19.253 a domicilio.

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Da lunedì 20 a venerdì 24 settembre, presso gli ambulatori della UOC Igiene universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, sono state vaccinate 2.474 persone: 44 con condizioni di vulnerabilità, 159 adulti di 60 anni di età e più, 1.903 soggetti con meno di 60 anni. Sono 368 i pazienti trapiantati e immunocompromessi in cura presso i centri di riferimento del Policlinico che hanno ricevuto la dose addizionale come parte del ciclo primario di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.

ASL LECCE

In provincia di Lecce l’83.26% della popolazione dai 12 anni in su ha ricevuto una dose di vaccino e il 76.74% ha completato la vaccinazione. Analizzando quest’ultimo dato per fasce di età, ha completato la vaccinazione: il 61.67% della fascia 12-19, il 62.63% della fascia 20-29, il 62.1% della fascia 30-39, il 71.46% della fascia 40-49, l’80.42% della fascia 50-59, l’87.43% della fascia 60-69, il 92.76% della fascia 70-79, il 93.90% degli over 80.

Buona la risposta all’Open Day svoltosi ieri all’interno del Centro commerciale Mongolfiera di Surbo: circa 300 cittadini hanno ricevuto il vaccino antiCovid nel nostro ambulatorio medico mobile.

ASL TARANTO

In Asl Taranto prosegue la campagna vaccinale sia negli hub sia nelle strutture sanitarie che stanno procedendo con la terza dose ai pazienti fragili. Per quanto riguarda le somministrazioni effettuate negli hub vaccinali del territorio ionico, il dato aggiornato a stamane riporta 1.070 dosi di vaccino, così distribuite: 507 dosi all’Arsenale di Taranto, 185 a Martina Franca, 378 a Grottaglie.