Coronavirus Puglia, dati del 28 aprile: +1.282 nuovi positivi

25

coronavirus mercoledì

Il bollettino di mercoledì 28 aprile 2021: scendono a 48.643 i casi positivi al Covid-19 in regione, 48 decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per mercoledì 28 aprile 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia facciamo il punto della situazione quindi spazio alle notizie sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 12733 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 1.282 casi positivi: 502 in provincia di Bari, 116 in provincia di Brindisi, 152 nella provincia BAT, 45 in provincia di Foggia, 186 in provincia di Lecce, 279 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione.

Sono stati registrati 48 decessi: 18 in provincia di Bari, 6 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati complessivamente 2.198.817 test.

  • 177.547 sono i pazienti guariti.
  • 48.643 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 231.996 così suddivisi:

  • 89.392 nella Provincia di Bari;
  • 22.778 nella Provincia di Bat;
  • 17.350 nella Provincia di Brindisi;
  • 41.870 nella Provincia di Foggia;
  • 22.961 nella Provincia di Lecce;
  • 36.536 nella Provincia di Taranto;
  • 750 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 359 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 28.4.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/sd9V0.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 27 APRILE

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. La Puglia oggi è terza regione in Italia per capacità vaccinale, con 1.188.971 dosi somministrate su 1.271.185 dosi consegnate, pari al 93,5% (dato aggiornato alle ore 17 del 27 aprile 2021). Il piano vaccinale sta procedendo in linea con i target stabiliti dal Commissario straordinario per l’emergenza.

In attesa dell’arrivo della nuove dosi si è deciso di dare priorità a pazienti fragili e alle seconde dosi per gli over 80. In arrivo oggi 152.100 dosi di Pfizer che verranno distribuite tra centri vaccinali, centri specialistici di cura e medici di medicina generale per accelerare la vaccinazione dei fragili, disponendo di quantitativi più abbondanti del vaccino più adatto a loro.

Il coordinatore della Rete oncologica pugliese Gianmarco Surico comunica che è stata completata la somministrazione della prima dose di vaccino a tutti i pazienti della Rete in terapia o che l’abbiano interrotta nei ultimi sei mesi. Sono altresì iniziate le secondi dosi e sono state avviate le vaccinazioni anche ai pazienti in follow up che si rivolgono ai centri oncologici. Anche gli hub e i centri vaccinali proseguono con la somministrazione delle seconde dosi agli over 80 e con gli appuntamenti programmati per fasce di età. Il dettaglio delle vaccinazioni per fasce di età è specificato di seguito, Asl per Asl.

Asl Bari

Più di 5mila somministrazioni (4.047 prime dosi, 997 seconde) eseguite lunedì e circa 2.500 in programma ieri. La ASL Bari sta continuando a garantire prioritariamente la vaccinazione alle categorie più esposte al rischio, over 80, fragili e vulnerabili per patologia e contemporaneamente la nuova programmazione degli Hub vaccinali.

In questi giorni, in particolare, i centri Dialisi degli ospedali “Di Venere” di Bari, “Santa Maria degli Angeli” di Putignano e “Don Tonino Bello” di Molfetta hanno somministrato la seconda dose di vaccino a 290 soggetti dializzati. Sul versante dei punti vaccinali territoriali, i medici di Medicina generale – riforniti con 12mila dosi sabato scorso – sono impegnati in sedute nei centri di Bari e dei comuni dell’Area metropolitana: nella sola giornata di ieri sono state somministrati 3.134 vaccini.

Importante anche l’attività di vaccinazione di pazienti fragilissimi non trasportabili, eseguita ieri tra Bari, Terlizzi, Ruvo e Corato da un team mobile in grado di garantire somministrazioni “protette” a domicilio, grazie alla presenza del medico rianimatore e dell’attrezzatura di emergenza.

Inoltre, nella giornata di ieri si è riunito il Nucleo Operativo Aziendale per aggiornare la programmazione delle prossime settimane alla luce delle nuove forniture in arrivo.

Policlinico di Bari: È partita lunedì la campagna vaccinale rivolta ai soggetti diabetici in cura nel centro specialistico del Policlinico di Bari. Negli ambulatori allestiti negli spazi dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII sono state somministrate le prime 400 dosi di vaccino destinate ai pazienti affetti da diabete contattati dalle unità operative di Endocrinologia e Medicina interna del Policlinico. Sono in programma nel corso di tutta la settimana nei sei punti vaccinali dell’ospedale pediatrico complessivamente circa mille somministrazioni: agli ambulatori si accede previo appuntamento. I pazienti saranno contattati telefonicamente per fissare la data della vaccinazione.

È prevista inoltre una nuova modalità di somministrazione del vaccino per i diabetici: i pazienti che hanno in programma visite di controllo, regolarmente prenotate, in questa settimana presso l’unità operativa di Endocrinologia potranno, subito dopo, essere vaccinati. In questa maniera si potrà evitare che tornino due volte in ospedale. In agenda ci sono ogni giorno circa 30 visite di diabetici in ospedale che potranno ricevere il vaccino contestualmente.

Asl Brindisi

Nella Asl di Brindisi lunedì sono state somministrate 2.500 dosi. Mercoledì 28 aprile, la giornata è dedicata alla somministrazione delle seconde dosi programmate con Pfizer e Moderna. Con l’arrivo dei nuovi approvvigionamenti la Asl provvederà a ricontattare le persone della fascia di età 79-60 senza fragilità che avevano una prenotazione per riprogrammare l’appuntamento.

Asl BT

Nel polo oncologico dell’ospedale di Barletta continua la vaccinazione dei pazienti oncologici mentre al don Uva di Bisceglie si sono concluse ieri le vaccinazioni di 210 pazienti. Su tutto il territorio i medici di medicina generale stanno portando avanti la vaccinazione degli over 80 e dei soggetti fragili. Il 28 e 29 aprile invece resteranno chiusi gli hub vaccinali del territorio: al momento le prenotazioni programmate per questi due giorni sono state spostate al 16 e al 17 maggio. L’arrivo oggi di 11.700 dosi di vaccino consentirà di riprendere subito la campagna di vaccinazione con continuità e omogeneità.

Asl Lecce

Procede la campagna di vaccinazione anti Covid nella ASL Lecce. Nella giornata di lunedì sono state somministrate 6.409 dosi. Prosegue la vaccinazione da parte dei medici di medicina generale, in ambulatorio e a domicilio, e dei pazienti fragili, prime e seconde dosi. Sono 955 i pazienti con malattia rara vaccinati finora. Di pari passo va avanti la vaccinazione delle persone con più di 80 anni con seconde dosi e completamento prime dosi. Prosegue la vaccinazione anche degli over 70.

A partire dal 28 aprile, le prenotazioni delle persone di età 69-60 sono rinviate di 2 settimane, nello stesso luogo e alla stessa ora dell’appuntamento fissato. Questa decisione si è resa necessaria per dare massima copertura, con le nuove dosi Pfizer in arrivo, alla vaccinazione dei pazienti più fragili.

Asl Foggia

É prevista oggi pomeriggio la consegna a Foggia di 23.400 dosi di Pfizer che copriranno il fabbisogno dei medici di medicina generale per le vaccinazioni delle persone ultraottantenni non autosufficienti a domicilio e dei centri specialistici di cura. Le nuove dosi saranno anche utilizzate per assicurare le vaccinazioni alle persone prenotate nei Punti Vaccinali a partire da mercoledì 29 aprile.

Tutte le prenotazioni di domani per fasce di età senza fragilità sono state riprogrammate il 3 maggio, attraverso un sistema di invio di sms. Dall’avvio della campagna vaccinale ad oggi, in provincia di Foggia, sono state somministrate 197.669 dosi di vaccino. Di queste, 148.968 sono le prime dosi e 48.701 le seconde. Le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 34.797; di queste, 26.110 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Hanno ricevuto la prima dose di vaccino: 20.148 persone estremamente vulnerabili o affette da grave disabilità, 9.549 caregivers e familiari conviventi, 32.951 persone di età compresa tra 70 e 79 anni.

La giornata di lunedì si è conclusa con 3353 somministrazioni di cui circa 1.000 effettuate dai medici di medicina generale.

Ieri, intanto, si è continuato a vaccinare nei Punti Vaccinali di Popolazione. Somministrate oggi, sul territorio provinciale, anche le prime 1.600 dosi di vaccino Johnson & Johnson.

Presso Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo oggi sono stati vaccinati 20 pazienti oncologici e 82 persone affette da malattie rare.

Policlinico Riuniti di Foggia: presso il Poliambulatorio Vaccinale dell’UOC Igiene del plesso D’Avanzo, nella giornata di ieri 27 aprile fino alle ore 17.00 sono state vaccinate 189 persone: 139 con condizioni di estrema vulnerabilità, 10 conviventi di pazienti ad alto rischio, 25 adulti di 60 anni di età e più.

Il 28 aprile, il Centro vaccinale del Policlinico Riuniti rimane aperto per l’immunizzazione di 175 pazienti estremamente fragili prenotati. Il 29 aprile il Centro vaccinale sarà aperto per l’immunizzazione di 260 persone.

Asl Taranto

Dall’inizio della campagna vaccinale sono stati somministrati 165.483 vaccini, dei quali 123.415 prime dosi e 42.067 richiami. In particolare, queste le attività degli hub vaccinali della provincia: a Taranto, l’hub della Scuola Volontari Aeronautica Militare (219 prime dosi) e il PalaRicciardi (28 prime dosi e 249 richiami, per un totale di 277 vaccini). In provincia, presso l’hub di Martina Franca sono state somministrate 230 prime dosi, presso l’ambulatorio vaccinale di Ginosa sono state somministrate 308 prime dosi; 256 le prime dosi a Massafra, mentre a Manduria 58 richiami presso la palestra Marugj.

Mentre lunedì pomeriggio sono state vaccinate, con la prima dose, 187 persone presso l’hub Renato Moro e 215 presso il PalaRicciardi, 270 presso l’hub di Grottaglie. Nell’hub di Martina Franca, invece, sono state somministrate 250 dosi (235 prime dose e 15 richiami); in quello di Massafra le dosi somministrate sono state 388 (250 prime dosi e 138 seconde dosi). Ulteriori 30 seconde dosi sono state somministrate presso l’ambulatorio vaccinale di San Giorgio Jonico.