Coronavirus in Puglia, dati del 25 settembre: +186 nuovi positivi

12

coronavirus sabato

Il bollettino di sabato 25 settembre 2021: scendono a 2.908 i casi positivi al Covid-19 in regione, un decesso

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per sabato 25 settembre 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati quindi gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 14.682 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 186 casi positivi: 65 in provincia di Bari, 8 in provincia di Brindisi, 11 nella provincia BAT, 29 in provincia di Foggia, 24 in provincia di Lecce, 26 in provincia di Taranto, nessun caso di residente fuori regione, 6 in via di definizione. 258.364 persone guarite.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 268.048, così suddivisi:

  • 98.433 nella Provincia di Bari;
  • 28.080 nella Provincia di Bat;
  • 21.251 nella Provincia di Brindisi;
  • 47.130 nella Provincia di Foggia;
  • 30.957 nella Provincia di Lecce;
  • 40.735 nella Provincia di Taranto;
  • 993 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 469 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 24 SETTEMBRE

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 5.755.698 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 6.00 del 24 settembre 2021 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 88.7% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.487.508).

ASL BARI

Sono state 4637 le somministrazioni eseguite nelle ultime 24 ore nei punti vaccinali della ASL di Bari, di cui 1632 prime dosi e 2659 seconde a cui si aggiungono 346 terze dosi riservate ai pazienti immunocompromessi. La campagna vaccinale prosegue regolarmente e intanto aumenta la copertura vaccinale della popolazione over 12 che si attesta oggi all’88%, con prima dose, nell’intera Area Metropolitana di Bari, mentre il ciclo completo è cresciuto di un punto percentuale, toccando il 79%.

Nel dettaglio delle fasce di età, le coperture con prima dose sono: 12-19enni (83%), 20-29enni (81%), 30-39enni (80%) e 40-49enni (85%). In crescita anche la fascia 50-59 anni, che sale al 92%, verso i livelli più elevati già raggiunti dal target 60-69 anni (95%), 70-79 (98%) e over 80 (95%).

ASL BRINDISI

Secondo l’ultimo report a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione della Asl Brindisi, dal 27 dicembre 2020 al 23 settembre 2021 sono state somministrate 566.731 dosi di vaccino, di cui 302.213 prime dosi, 264.194 seconde dosi e 324 terze dosi. Mediamente sono state somministrate 2.154,9 dosi per giornata di vaccinazione.

Il 68,2% (206.012) delle prime dosi è rappresentato da Pfizer, il 14,7% (44.510) da AstraZeneca, il 13,2% (39.764) da Moderna e il 4% (11.927) da Janssen (Johnson&Johnson).

Il dato delle prime dosi risulta così distribuito: il 49,3% a persone al di sotto dei 60 anni; il 27% agli anziani, il 13,5% ai soggetti fragili; il 4,4% al personale sanitario; il 2,9% al personale scolastico; l’1,1% alle forze dell’ordine; l’1,8% ad altre categorie.

Questa, invece, la distribuzione delle seconde dosi: per il 50% ai soggetti al di sotto dei 60 anni; per il 28,2% agli anziani; per il 12,2% ai soggetti fragili; per il 4,8% al personale sanitario; per il 2,9% al personale scolastico; per l’1,2% alle forze dell’ordine; per lo 0,7% alle altre categorie.

ASL BT

Nella Asl Bt fino a oggi sono state somministrate 293.731 prime dosi e 245.529 seconde dosi: cioè l’85 per cento della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino mentre il 71 per cento ha completato il ciclo vaccinale. In particolare ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino il 69 per cento della popolazione di Andria, il 74 per cento di quella di Barletta, il 72 per cento di quella di Bisceglie, il 71 per cento di quella di Canosa, il 68 per cento di quella di Margherita, il 65 per cento di quella di Minervino Murge, il 69 per cento di quella di San Ferdinando, il 65 per cento di quella di Spinazzola, il 74 per cento di quella di Trani, il 68 per cento di quella di Trinitapoli.

ASL FOGGIA

Sono 835.000 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’84,1% delle persone di età superiore a 12 anni. Ha concluso il ciclo vaccinale il 70,3% degli over 12.

Somministrate anche 440 terze dosi, riservate alle persone immunocompromesse.

Continua, intanto, l’attività presso i punti vaccinali della provincia.

Domenica 26 settembre, open day presso l’hub vaccinale di via De Palma a San Severo.

Dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19, si potrà ricevere la vaccinazione senza prenotazione.

Durante la giornata, pediatri e medici di medicina generale saranno a disposizione per fornire tutte le informazioni utili a fugare qualsiasi dubbio sulla sicurezza ed efficacia del vaccino.

Dalle ore 9 alle ore 12, inoltre, sarà riservato un percorso dedicato alle donne in gravidanza, alla presenza di una ginecologa che risponderà a tutte le domande delle future mamme.

Nel dettaglio, a ieri mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 36.658 ultraottantenni (pari all’88,6%) su 39.047 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94,3%); 48.291 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’83,2%) su 54.631 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,4%); 57.890 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 77,2%) su 68.332 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 90,5%); 68.126 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 72,4%) su 79.091 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’83,7%); 55.418 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 62,1%) su 67.778 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 75,2%); 43.221 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 56%) su 54.042 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 68,7%); 44.324 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 56,9%) su 56.026 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 70,5%); 26.322 giovani di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 49,5%) su 35.717 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 66,2%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 157.381 dosi di vaccino di cui 19.248 a domicilio.

ASL LECCE

Sono 1.105.488 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in provincia di Lecce, di cui 566.509 prime dosi, 517.670 seconde dosi e 21.309 monodose.

Rispetto alla distribuzione per fascia di età: 79.873 sono state somministrate nella fascia 12-19, 109.957 nella fascia 20-29, 113.939 nella fascia 30-39, 167.058 nella fascia 40-49, 188.804 nella fascia 50-59, 173.315 nella fascia 60-69, 154.611 nella fascia 70-79, 95.735 nella fascia 80-89, 22.196 negli over 90.

Prosegue la campagna di vaccinazione con 3123 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri tra hub – in cui si accede senza prenotazione – centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale: 160 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 327 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 255 nel PTA di Gagliano del Capo, 186 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 233 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 156 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 577 nella Caserma Zappalà di Lecce, 166 nella RSSA comunale di Martano, 145 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 191 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 27 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 4 nel Pta di Maglie, 13 nel Poliambulatorio di Campi, 52 nel Poliambulatorio di Nardò, 72 nell’Ospedale di Scorrano, 192 nel Dea Fazzi, 107 dai Medici di medicina generale e 301 agli studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni.

ASL TARANTO

Continua la campagna vaccinale in provincia di Taranto: La percentuale dei residenti (maggiori di 12 anni) vaccinati con almeno una dose ha superato l’81%. Nel capoluogo, è vaccinato con almeno una dose l’81,7% dei residenti maggiori di 12 anni; sul versante orientale, a Manduria il 79%, Avetrana l’83,4%, Fragagnano il 79,2%, Lizzano il 77,8%, Maruggio il 77,7%, Sava il 78,2% e Torricella il 76,8%; nel distretto di Grottaglie, nella città delle ceramiche è pari all’82,7% degli over12 vaccinato, a Carosino la percentuale è dell’80,7%, Faggiano l’81,2%, Leporano 80%, Monteiasi 83,1%, Montemesola 81,3%, Monteparano 81,9%, Pulsano 79,2%, Roccaforzata 84,8%, San Giorgio Ionico 80,1% e San Marzano di San Giuseppe 81,7%. Nella zona occidentale, invece, a Castellaneta raggiunge il 79,6%, Ginosa 77,6%, Laterza 85,7%, Palagianello 82,3%; a Massafra l’82,8%, Mottola 81,1%, Palagiano 80,4% e Statte 83,1%. A Martina Franca, infine, risultano vaccinati l’82,6% dei residenti con età maggiore di 12 anni, mentre a Crispiano l’84,8%. Procedono anche le operazioni per la somministrazione della terza dose del vaccino anti Covid per i soggetti fragili, come previsto dalla circolare regionale del 15 settembre. Negli ospedali di Taranto e provincia, i pazienti contattati direttamente dalle strutture di riferimento, vengono vaccinati per garantire loro maggiore sicurezza.