Corato, “Festival GustoJazz”: dal 25 al 31 luglio 2022 la quarta edizione

71

Previsto un variegato cartellone di  eventi di spettacolo e altre attività collaterali: il tutto  finalizzato alla scoperta dell’enogastronomia locale  e alla promozione del territorio. Proposte musicali di qualità da Roberto Gatto, Roberto Ottaviano a  Karima e Irene Grandi

CORATO –  Da lunedì 25 a domenica 31 luglio 2022 si svolgerà a Corato la IV edizione del Festival GustoJazz , realizzato grazie al contributo del Comune di Corato – Assessorato alle Politiche Educative e Culturali ed Assessorato allo Sviluppo Economico.
GustoJazz è organizzato dall’Associazione Culturale Art Promotion e la direzione artistica di Alberto La Monica, con l’intento di creare un importante evento culturale per la città di Corato, celebrando il connubio ideale tra la musica jazz in tutte le sue declinazioni, l’enogastronomia e la promozione del territorio. GustoJazz si pone l’obiettivo, attraverso un programma di proposte artistiche variegate, di rendere attrattivo un territorio solitamente lontano dalle direttrici turistiche tradizionali e di portare all’attenzione nazionale la sua forte connotazione identitaria assieme alla promozione di talenti locali ed eccellenti prodotti enogastronomici.

Il Festival è policentrico e prevede molti eventi di spettacolo ed altre attività collaterali a titolo gratuito, proponendosi di rivitalizzare alcuni luoghi della città come Piazza Abbazia, Piazza Di Vagno, Piazza Sedile, Piazza Matteotti, il Parco Comunale Sant’Elia, le vie del Centro Storico.
Un’intera settimana di concerti ed eventi aperti a tutti.

LE SEZIONI DEL FESTIVAL

CONCERTI

Lunedì 25 luglio, ore 21:30 – Piazza Abbazia, ingresso gratuito
Concerto: Roberto Gatto – “X-OVERSEAS”
Roberto Gatto – batteria
Reinier Baas – chitarra
Alfonso Santimone – piano, tastiere, electronics
Frederico Heliodoro – basso
Una nuova avventura musicale per il più noto batterista italiano, Roberto Gatto, con una line up originale.
La musica del progetto Cross – Overseas spazierà dal Jazz all’Elettronica, dalla Musica Brasiliana al Rock…
Roberto Gatto è sicuramente il più rinomato batterista italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo. Oltre ad una ricerca timbrica raffinata e a una tecnica esecutiva perfetta, i gruppi a suo nome sono caratterizzati dal calore tipico della cultura mediterranea: questo rende senza dubbio Roberto Gatto uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo.

Mercoledì 27 luglio, ore 21:30 – Piazza Di Vagno, ingresso gratuito
Concerto: Armstrong & The Moonwalkers – “IZARUS – OMAGGIO A DAVID BOWIE”
Serena “Armstrong” Fortebraccio – voce
Fabio Accardi – batteria
Fabrizio Savino – chitarra
Domenico Cartago – tastiere
Giorgio Vendola – contrabbasso
Il progetto mira a celebrare la grandezza di David Bowie reinterpretando alcune delle sue canzoni più significative.
Concepito da Fabio Accardi insieme a Serena Fortebraccio si concentra su alcune delle canzoni più belle e importanti del compianto Duca Bianco coprendo l’arco di tutta la sua carriera dal 1969 al suo ultimo lavoro Blackstar del 2016 riarrangiando e talvolta riscrivendo, stravolgendole, canzoni come Heroes, Starman, Space Oddity, Loving the alien, This is not America, Life on Mars, Absolute Beginners; realizzando un ponte con il jazz includendo un paio di brani originali e una vecchia canzone come Nature Boy, uno degli standards più belli e suonati della storia dal jazz, interpretato da Bowie sia in occasione della colonna sonora del film Moulin Rouge, che nell’ambito di una collaborazione con i Massive Attack.

Giovedì 28 luglio, ore 21:30 – Piazza Matteotti, ingresso gratuito
Concerto: Roberto Ottaviano – “DOUSSOUN’ GOUNI”
Roberto Ottaviano – sassofono
Giuseppe Todisco – tromba
Francesco Schepisi – tastiere
Gianluca Aceto – basso elettrico
Dario Riccardo – batteria
Cesare Pastanella – percussioni
Doussoun’ gouni è una produzione discografica firmata dal sassofonista e compositore Roberto Ottaviano, distribuito da IRD e sostenuto da Puglia Sounds, omaggio al mondo dei griots e alla cultura africana.
Il titolo del disco rimanda al nome dello strumento del Mali che affascinò anche Don Cherry, tra i grandi del free jazz. È la “chitarra” utilizzata dai griots, i cantastorie che custodiscono antiche storie, personaggi chiave della cultura africana. E Ottaviano, proprio come un griot, assembla pensieri e li traduce in «racconti musicali senza parole» ispirati al mondo dei fumetti del disegnatore Jacopo Starace, portavoce di una poetica visionaria e introspettiva.
I brani parlano di amore, vulnerabilità, incertezza e solitudine, sentimenti filtrati con un lieve distacco, e rimandano tutti a ispirazioni popolari, in una sorta di folk immaginario sospeso tra tradizione e sperimentazione, fuori da qualsiasi collocazione di genere, in quanto non legati a un tempo o a una moda.

Venerdì 29 luglio, ore 21:30 – Parco Comunale, ingresso gratuito
Concerto: Karima – “NO FILTER”
Karima – voce
Piero Fassi – pianoforte
Francesco Ponticelli – contrabbasso
Andrea Beninati – batteria
No Filter è il nuovo lavoro di Karima che con il suo quartetto propone un progetto ‘senza filtri’ dove la sua musica, contaminazione di jazz e pop, si presenta in una rinnovata versione acustica, intima e ancor più espressiva.
Dopo 6 anni Karima è tornata in studio per dare vita ad un nuovo progetto, realizzando brani che ha sempre amato e che non aveva mai affrontato prima, con rispetto e amore per la musica e uno stile unico che la caratterizza inequivocabilmente. Il nuovo lavoro discografico No Filter uscito a maggio 2021, diviene così la sua nuova espressione musicale, naturalmente esplosiva, fatta di contaminazioni di generi musicali come il pop e il jazz, utilizzando le sonorità acustiche di quest’ultimo.

Sabato 30 luglio, ore 21:30 – Parco Comunale, ingresso gratuito
“DISCOJAZZ”, Dj Set a cura di Fabio Tosti
Fabio Tosti è uno dei DJ Producer italiani più apprezzati nella scena house internazionale. Ha al suo attivo collaborazioni con alcune delle più importanti etichette house a livello mondiale. Le sue produzioni sono supportate da djs del calibro di Frankie Knuckles, David Morales, Tony Humphries, Louie Vega, Roger Sanchez, Dj Spen, Jamie Lewis, Grant Nelson, Marshall Jefferson, Kenny Carpenter, Victor Simonelli, Mr. V, Miguel Migs, Danny Krivitz, CJ Mackintosh, Robert Owens, Dj Sneak e molti altri. Per quattro anni è stato l’unico dj italiano in onda con il suo radio show “Who’s Inda House”, su Ibiza Global Radio, la radio più importante di Ibiza e punto di riferimento della movida sull’isola. Ha lavorato in prestigiosi club in Italia e all’estero.

Domenica 31 luglio, ore 21:30 – Parco Comunale, ingresso a pagamento
Concerto di chiusura: Irene Grandi – “IO IN BLUES” (unica data in Puglia)
Irene Grandi – voce
Max Frignani – chitarra
Piero Spitilli – basso
Fabrizio Morganti – batteria
Pippo Guarnera – hammond
Irene Grandi presenta “Io in Blues”, l’atto d’amore di una delle più importanti cantanti italiane ad alcuni dei più carismatici artisti internazionali e italiani che hanno reso, direttamente o indirettamente, immortale un genere che è alla base tutta la musica moderna che conosciamo; lo troviamo nel soul e nel rap, nel jazz e nel rock, nel funk, ovunque. Il Blues è una madre che tutti accoglie e tutti ama, indistintamente.
“Io in Blues” è anche un tributo appassionato alle radici di Irene, alla sua formazione musicale e alle prime esperienze sul palco, nelle quali ha ottenuto un imprinting che ha poi sviluppato in uno stile personale e riconoscibile.
Dunque un concerto, un viaggio, fatto di brani che attraversano un arco temporale che va dagli anni ’60 fino ai ’90, canzoni che sono blues nell’anima e nell’ispirazione: Etta James, Otis Redding, Willie Dixon, Tracy Chapman, Sade, ma anche Pino Daniele, Lucio Battisti, Mina, e alcuni brani di Irene, riarrangiati in chiave rock-blues.
Irene Grandi è un’artista che ha sempre cercato di cambiare pelle, per mettersi in gioco, per sperimentare. Lo dimostrano le sue collaborazioni più diverse. che sono andate dai grandi standard italiani e internazionali riletti in chiave jazz con Stefano Bollani alla videoarte dei Pastis, dal pop della sua splendida carriera solista all’opera rock come protagonista di The Witches Seed, composta da Stewart Copeland (l’opera debutterà in prima mondiale il 22 e 23 luglio prossimi a Tones Teatro Natura, a Oira Crevoladossola – VCO).
I biglietti sono acquistabili con diverse soluzioni di prezzo (10€, 15€, 20€) su vivaticket.it, presso i punti vendita autorizzati e presso la sede dell’Associazione Art Promotion, a Corato in Larghetto Chiesa Matrice n.5, dalle 17 alle 20.00 a partire dal 19 luglio.
Inoltre, sarà possibile effettuare la prenotazione al numero: 329-2841441.
Apertura cancelli Parco Comunale ore 20.00, inizio concerto ore 21.30.
All’interno del Parco sarà presente un punto di ristoro.

PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Martedì 26 luglio, ore 20:00 – Piazza Sedile, ingresso gratuito
Presentazione libro ed incontro con l’autore: “EVO – la magia dell’ulivo e dell’olio” di Mario Capanna
Mario Capanna (Città di Castello, 1945), leader studentesco nel Sessantotto, parlamentare europeo e deputato, scrittore, giornalista pubblicista, coltivatore diretto, apicoltore sarà ospite del Festival GustoJazz per presentare “EVO – la magia dell’ulivo e dell’olio”, il suo ultimo lavoro da scrittore. L’incontro sarà moderato dal Prof. Eliseo Tambone, Presidente della Commissione Cultura del Comune di Corato.
Gli ulivi e l’olio: la loro storia si intreccia con quella dell’uomo. Dai primordi ad oggi. Dalla mitologia alla scienza, dalla poesia alla letteratura e alle religioni, questa piccola, concentrata enciclopedia svela un mondo di meraviglie.
Racconti, avventure, ma anche poesie, testimonianze, informazioni storiche, vignette e fotografie d’epoca: c’è tutto questo nel libro “Evo”, elogio della straordinaria magia dell’ulivo e dell’olio scritto da Mario Capanna. Il volume è strutturato come una sorta di piccolo ma denso reportage, per raccontare la relazione intensa e poetica che lega l’autore alla Natura e alle sue incredibili potenzialità. Nelle pagine del libro, trovano spazio i dettagli dell’attività di cura dell’oliveto e produzione di olio svolta dall’autore nel suo terreno in Umbria, ma anche le proprietà salutari di questo alimento antichissimo alla base della nostra dieta mediterranea accanto ad aneddoti e curiosità legati alla vita contadina.
A seguire, “Aperitivo in Jazz”: degustazioni a cura di Pastificio Granoro in collaborazione con Il Pentolo.

Venerdì 29 luglio, dalle ore 20 alle ore 24 – Parco Comunale, ingresso gratuito
“PARCO DEL GUSTO”: incontri, esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici del territorio
Quest’anno si è inteso arricchire la programmazione con l’inaugurazione del “Parco del Gusto”, primo esperimento pensato per coinvolgere le realtà produttive locali al fine di valorizzare le produzioni gastronomiche del territorio, attraverso esposizioni e degustazioni presso gli stand allestiti nel Parco Comunale, nonché incontri di approfondimento sul tema.
Il “Parco del Gusto” prevede il coinvolgimento dei seguenti espositori che nei due giorni daranno l’opportunità al pubblico di degustare ed acquistare i loro prodotti:
AZIENDA AGRICOLA COPPICELLE
AZIENDA AGRICOLA LAMACUPA
AZIENDA AGRICOLA SCISCIOLI
DINTRÒ – AZIENDA AGRICOLA SAN PIETRO PICCOLO
SOCIETA’ AGRICOLA LA MURGETTA
CASEIFICIO CORATINO
CASEIFICIO SANTARELLA
MASSERIA TARANTINI
PIARULLI VINO ED OLIO
RIBATTI
SCORZA BUONA
TERRA MAIORUM
ore 20:30 – “GUSTOJAZZ TALK”: incontro con Dino Perrone
Apertura delle esposizioni alla presenza di rappresentanti istituzionali e delle maggiori realtà imprenditoriali. Testimonial della serata il noto chef tranese Dino Perrone che offrirà agli intervenuti la sua esperienza, la conoscenza e la trasformazione delle materie prime, in un incontro moderato da Alessandro Buongiorno-Presidente Consorzio “Terre di Castel del Monte”.
L’unione fra musica e cibo non è casuale, ma voluta nella fase di ideazione, proprio in quanto capace di generare contaminazioni vicendevoli che sfociano in veri e propri “sconfinamenti” culturali”.

Sabato 30 luglio, dalle ore 20 alle ore 24 – Parco Comunale, ingresso gratuito
“PARCO DEL GUSTO”: incontri, esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici del territorio
Stand espositivi di:
AZIENDA AGRICOLA COPPICELLE
AZIENDA AGRICOLA LAMACUPA
AZIENDA AGRICOLA SCISCIOLI
DINTRÒ – AZIENDA AGRICOLA SAN PIETRO PICCOLO
SOCIETA’ AGRICOLA LA MURGETTA
CASEIFICIO CORATINO
MASSERIA TARANTINI
PIARULLI VINO ED OLIO
RIBATTI
SCORZA BUONA
TERRA MAIORUM
ore 20:30 – “LE NOTE DELL’OLIO” a cura di Paolo Leoci – Accademia dei Tipici: enogastronomia e olio evo di qualità.
Serata dedicata all’extravergine con più oli di eccellenza e diverse mediane di fruttato, amaro e piccante e note di richiamo ai frutti della terra.
Uno spettacolo per scoprire i segreti di questa produzione di eccellenza del nostro territorio che il mondo ci invidia e le sue proprietà salutari e benefiche per una alimentazione sana e sostenibile.

dal 25 al 31 luglio, SHOPPING ART – esposizione di artigianato locale e artistico: “La Via delle Botteghe”
“La Via delle Botteghe” è una esposizione di opere e creazioni originali realizzate appositamente per il Festival GustoJazz da artisti ed esponenti di rilievo dell’artigianato locale, a cura del Comitato Via Francigena del Sud-Corato.
Le vetrine dei negozi del centro di Corato, lungo il percorso cittadino della Via Francigena, ospiteranno creazioni, opere originali e manufatti di orafi, ceramisti, corniciai, alta sartoria e ricamo, ceri artistici e arti visive, prodotti a mano da artisti/artigiani locali in esclusiva per il Festival.
Le vetrine saranno anche impreziosite da elementi di flora mediterranea per ricostruire il paesaggio naturalistico del tratto Francigeno direttrice traiana.
Il percorso delle botteghe si articolerà da Via Castel del Monte, Corso Garibaldi, Via Luisa Piccarreta, Via Duomo, Piazzetta di San Vito, sino alla Chiesa di San Vito.
In esclusiva per tutta la durata del Festival sarà possibile acquistare un prodotto “made in Corato” fatto a mano con uno “sconto jazz” dal 15 al 20 % presso le botteghe dei Maestri d’Arte:
L’Orologiaio di Paolo Tedone, Via Castel del Monte;
Incorniciando di Gennaro di Chiaro, Via Castel del Monte;
Keramos di Enza Vernice, Ceramista, Via Castel del Monte;
Alta sartoria di Angela Caputo e Gregorio Sgarra, Maestro d’Arte di Pale Artistiche, c/o Caputo Sposa, Corso Garibaldi;
Giuseppe Cartolano, Artista dei Ceri Sacri, Chiesa di San Vito;
Lucrezia Fusaro, Realizzazione di icone in stile antico, Piazzetta San Vito;
Equa di Domenico Mintrone, Orafo, Via Duomo;
Antiche Ricamatrici del filo, c/o Tempioro, Via Luisa Piccarreta.

La IV edizione di GUSTOJAZZ è organizzata dall’Associazione Culturale Art Promotion ed è realizzata grazie al contributo del Comune di Corato – Assessorato alle Politiche Educative e Culturali e Assessorato allo Sviluppo Economico.

Main Sponsor: Ribatti

Partner: Agriturismo Sei Carri, Arredamenti Stolfa, Ausonia Vivai, Bovino Mauro, Corgom, Fariello Car Point, Granoro, Molino Casillo, Pizzeria Chiodo Fisso, Sethi, Terra Maiorum, Vernice Costruzioni

Per informazioni:
Associazione Culturale Art Promotion
Larghetto Chiesa Matrice 5 – Corato
Telefono: 080-8728343 | WhatsApp: 329-2841441 | E-mail: gustojazz@gmail.com
Facebook: gustojazz
www.gustojazz.it