Convegno Nazionale: “I diritti della persona malata di Alzheimer: aspetti etici, assistenziali e legali”

164

locandina convegno alzheimer

I dettagli

BARI – Scoperta nel 1905, oggi si diagnostica un caso di malattia di Alzheimer ogni 3 secondi! Numeri drammatici: 126 milioni nel mondo, 1 milione e 250 in Italia, oltre 70.000 in Puglia ed oltre 8.000 nell’area metropolitana di Bari. Una vera e propria Malattia Sociale alla quale non si riesce a far fronte in maniera importante, per la difficoltà di una diagnosi precoce, per le difficoltà delle istituzioni ad individuare soluzioni efficaci e per la mancanza di una terapia medica risolutiva.

La rete dei servizi in Italia si sviluppa a macchia di leopardo, con regioni virtuose e regioni ancora assenti, incapaci di assistere e dare ascolto ai familiari sin dai primi segni della malattia e di evitare situazioni di estremo disagio a tutto il nucleo familiare interessato.

A ciò si aggiunga che l’allungamento dell’età di vita e la diminuzione delle nascite stanno portando la popolazione ad essere composta in misura costantemente maggiore da persone anziane, tra le quali, molte, affette da demenza. E’ urgente, pertanto, che tutto il sistema, sanitario, assistenziale e sociale, osservi il fenomeno con estrema attenzione, affinché quello che sarà un numero consistente della popolazione riceva quelle prestazioni e quesi servizi di cui necessita ed ai quali ha diritto.

Questi ed altri aspetti incentrati sulla Persona, malata di Alzheimer, più che sul paziente, sono l’oggetto del II Convegno Nazionale che si terrà il prossimo 8 febbraio dal titolo:

“I diritti della Persona malata di Alzheimer: aspetti etici, assistenziali e legali”.

L’evento è organizzato dalla Residenza per anziani Madonna del Buoncammino di Altamura e dall’Associazione Alzheimer Bari ONLUS, organizzazioni entrambe molto attive sul territorio da svariati anni.

Presso la Corte degli SvevidiAltamura, con registrazione dei partecipanti alle 8,30, illustri esponenti e vertici nazionali e locali del mondo ecclesiastico, medico, sociale e forense forniranno informazioni e prospettive su quanto viene o dovrebbe essere fatto per malati e familiari, che combattono quotidianamente gravi disagi e difficoltà molto spesso con scarsi risultati.

Interverranno tra gli altri:

– Il Cardinale Francesco Montenegro, già Presidente della Caritas Italiana
– Il Prof. Marco Trabucchi, Presidente dell’Associazione Italiana Psico – Geriatria
– La Presidente e la Vice Presidente Nazionale della Federazione Alzheimer Italiana
– Il Presidente Nazionale del Tribunale dei diritti dell’ammalato
– Il Presidente Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali
– Il Vescovo della Diocesi di Altamura Gravina Acquaviva
– Il Presidente della Facoltà di Medicina e di Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari
– Il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari
– Il Direttore dei Servizi Socio Sanitari dell’ASL di Bari
– Il Presidente dell’Associazione Alzheimer Bari
– Il Presidente di Card Puglia
– Il Sindaco di Altamura.

Il convegno è aperto gratuitamente a tutti, addetti ai lavori e familiari, ed è accreditato per la formazione professionale degli avvocati e degli assistenti sociali. Al termine della manifestazione sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Obbligatoria l’iscrizione da chiedere scrivendo a: centrostudi@buoncammino.it e/o alzheimerbari@libero.it

Con il patrocinio di:

Federazione Alzheimer Italiana
Associazione Italiana Psico – Geriatria
Regione Puglia
Associazione Geriatri Extraospedalieri Puglia
Confederazione Associazioni Regionali di Distretto CARD Puglia
Odine del Medici ed Odontoiatri di Bari
Ordine degli Assistenti Sociali di Puglia
Ordine degli Avvocati di Bari
Uneba Provinciale Bari