“I Concerti del Politecnico”, il 14 giugno ultimo appuntamento della 3° stagione

18

Martedì prossimo, presso il Museo della Fotografia (campus universitario), “Northen Lights, verso l’infinito e oltre”: un  viaggio tra la musica corale nordica con la Lucania & Apulia Chorus. Esordio della neonata formazione corale, Poliba Chorus

BARI – L’ultimo appuntamento di cartello della terza stagione de “I Concerti del Politecnico” propone un viaggio nella musica corale nordica in una dimensione onirica e mistica colorata di aurore boreali. Un viaggio che permette di spingersi verso una dimensione lontana. Sul tema,“Northen Lights, verso l’infinito e oltre” consentirà di conoscere autori come Arvo Pӓrt, Urmas Sisask, Ola Gjeilo, Ēriks Ešenvalds. Di ciò si renderà interprete L.A. (Lucania & Apulia) Chorus, direttore, Alessandro Fortunato, che dirigerà anche l’ospite speciale della serata per il suo concerto inaugurale: il Poliba Chorus, neonata formazione corale del Politecnico di Bari.
Il coro del Poliba aprirà la serata con Ultimo Sogno (L. Donati); In Stiller Nacht (J. Brahms) e Esta Tierra (J. Busto). Proseguirà L.A. Chorus con Ubi Caritas (O. Gjeilo); Quando son più lontan (M. Lauridsen); Agnus dei (U. Sisask); Northern lights (O. Gjeilo); Cantate domino (V. Miskinis). Entrambe le formazioni corali concluderanno la terza stagione con Shure in this shining night (M. Lauridsen) e Stars (E. Esenvalds).
Il concerto è in programma, martedì, 14 giugno, ore 18,30, presso il Museo della Fotografia (campus universitario).
Per partecipare all’evento è necessario prenotare il biglietto gratuito qui: Prenota qui a partire da oggi, 9 giugno al 14 giugno, ore 12,00, sino ad esaurimento dei posti disponibili.
I cori protagonisti, qualche nota.
L.A. Chorus. La formazione corale, Lucania & Apulia Chorus nata nel 2014 su iniziativa dell’Associazione Matera in Musica con il sostegno della Città di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 (direzione artistica, maestro, Pierfranco Semeraro), conta oltre 150 concerti. Caratterizzato da molti giovani provenienti dalla Basilicata, dalla Puglia e da tutto il meridione, è una tra le realtà più attive e vivaci del sud Italia. L.A. Chorus vuole favorire l’incontro tra il compositore e l’interprete valorizzando i compositori italiani, arricchendo e rinnovando il repertorio. Nell’ambito della musica popolare, LA Chorus vanta recenti collaborazioni con Amii Stewart, Mamhood e Achille Lauro con il quale è stato protagonista, per una rivisitazione polifonica dei suoi brani, per gli Heros 2021 all’Arena di Verona.
Poliba Chorus. Sulla base dell’esperienza consolidata L.A. Chorus, nel dicembre 2021 è nato il Poliba Chorus, progetto musicale-formativo aperto a coristi, studenti e appassionati di musica. Il Poliba Chorus è composto da 22 cantori, 13 donne e 9 uomini così suddivisi: 15 studenti, 2 professori, 2 ricercatori, 3 studenti del conservatorio. Soprani sono: Elisabetta Bissaldi, Cristina De Luca, Aurora Pantaleo, Emanuela Piscitelli, Raffaella Piscitelli, Sofia Rossi. Alti: Elena Trufanova, Naomi Sabato, Antonella Maria Loconsole, Rosalba Gaudioso, Alessia Di Cagno, Ilenia Angarano. Tenori: Gianluca Ranieri, Antonio Fino, Antonello Florio, Massimo Leogrande. Bassi: Giulio Vasciminno, Davide Poggiolini, Francesco Martellotta, Andrea Riccardo Cuomo. L’esperienza corale è affidata alla guida del maestro, Alessandro Fortunato.
La 3° edizione de “I Concerti del Politecnico” è una iniziativa del Poliba con la collaborazione dell’Associazione Regionale dei Cori Pugliesi, ARCoPu.