Civiche benemerenze “Città di Barletta”, oggi la cerimonia nel ricordo di Mennea

3

BARLETTA  – Sono state conferite questa mattina, con una cerimonia a porte chiuse, organizzata nel rispetto dei vincoli dettati delle prescrizioni anti Covid e trasmessa in diretta streaming su facebook, le prime benemerenze civiche della Città di Barletta.
La cerimonia, condotta dall’attrice Maria Filograsso, è stata aperta dal sindaco Cosimo Cannito, il quale ha ricordato uno dei più illustri concittadini barlettani, scomparso proprio il 21 marzo, del 2013, il campione Pietro Mennea.
“Questa è una giornata importante – ha detto il primo cittadino – nella quale ringraziamo coloro i quali hanno reso e rendono la nostra città grande nel mondo e Pietro Mennea è uno di loro e sempre lo sarà”.
Il Sindaco e il Presidente del Consiglio hanno voluto esprimere il senso di quello che diventerà un appuntamento, che l’Amministrazione comunale ha voluto istituire per premiare persone ed enti distintisi in campo scientifico, letterario, artistico, imprenditoriale, scolastico, artistico e sportivo ma anche i promotori di attività di rilievo etico, sociale e assistenziale che abbiano giovato al prestigio cittadino con atti di coraggio e abnegazione civica.
“In questo momento così difficile per la comunità – ha detto Dicataldo – parlare di questi cittadini esemplari è un motivo orgoglio ma ci dà anche speranza e ottimismo in una città che, nella sua storia, dalla Disfida, alla Resistenza e in ogni momento di cedimento ha sempre dato dimostrazione di essere in grado di rialzarsi e superare le difficoltà ma sapendo superare anche le divisioni e le contrapposizioni per il bene comune”. 

Quattro le medaglie d’oro e dodici gli attestati di civica benemerenza conferiti, come da regolamento, con “provvedimento del Sindaco su parere conforme del Presidente del Consiglio comunale sentita la I Commissione Consiliare permanente”.

Premiati con medaglia d’oro dal sindaco Cosimo Cannito e dal presidente del Consiglio comunale Sabino Dicataldo:

  • la dott.ssa Vincenza Conteduca “Per l’encomiabile e scrupolosa attività di ricerca scientifica in ambito medico sullo studio delle terapie per il carcinoma della prostata”;
  • il dott. Ruggiero Borzacchiello “Per l’encomiabile carriera e le capacità professionali dimostrate durante gli anni di servizio nell’Amministrazione di Pubblica Sicurezza”;
  • la Caritas di Barletta “Per l’encomiabile attività di volontariato nel fronteggiare le difficoltà dell’emergenza Covid19”, ha ritirato la medaglia Lorenzo Chieppa alla presenza anche del vescovo Leonardo D’Ascenzo;
  • il dott. Matteo Bonadies “Per la brillante attività di diplomatico e romanziere e per il meritevole impegno nel mondo imprenditoriale e nell’associazionismo di categoria”.

A seguire, si sono avvicendati nella consegna degli attestati di civica benemerenza i presidenti delle Commissioni Consiliari Adelaide Spinazzola, Rosanna Maffione, Luigi Dimonte, Ruggiero Dicorato, Carmine Doronzo, Riccardo Memeo, Massimo Mazzarisi, Stella Mele, la vice presidente Rosa Cascella, i componenti Ruggiero Marzocca e Massimo Spinazzola.
L’elenco, con le motivazioni del riconoscimento, include

  • la pittrice Marta Riefolo “Per la passione e il raffinato talento dimostrati nella brillante carriera di artista”;
  • il sergente Ruggiero Alessandro Iodice “Per l’eroico salvataggio, in condizioni estreme, di un marittimo colto da malore durante la navigazione nel Golfo di Manfredonia”;
  • il dott. Giuseppe Dicuonzo Sansa “Per la sua incessante e preziosa attività di ricerca, volta a conservare la memoria della tragedia delle vittime delle foibe e dell’esodo, dalle loro terre, dei cittadini istriani, fiumani e dalmati”;
  • l’uff. Vito Dibitonto “Per l’encomiabile operato nel mondo del volontariato e del sociale e per la fattiva collaborazione ai soccorsi in diverse situazioni emergenziali”;
  • il prof. Dario Savino Doronzo “Per l’encomiabile talento musicale e per gli innumerevoli successi raccolti nella corso della sua carriera artistica”;
  • il dott. Francesco Paolo Maffei “Per l’encomiabile professionalità e lo spirito di sacrificio dimostrati durante le operazioni di soccorso nelle drammatiche giornate del crollo della palazzina in Via Roma il 3 ottobre 2011 a Barletta e dell’incidente ferroviario nella zona rurale di Andria e Corato il 12 luglio 2016”;
  • il sig. Domenico Sforza “Per l’instancabile e qualificata opera professionale prestata in complesse attività di ricerca presso gli uffici anagrafici del Comune di Barletta, con spirito di abnegazione e senso di responsabilità”;
  • la comm. Maria Sterpeta Mennuni “Per l’instancabile impegno nel mondo del volontariato e per la sua straordinaria e incessante attività di donatrice AVIS”;
  • il sig. Ruggiero Dicuonzo “Per il proficuo impegno e la dedizione nell’attività formativa professionale nella Scuola Acconciatori di Barletta”;
  • il cav. Giuseppe Doronzo “Per l’instancabile attività svolta nell’ambito del volontariato e del sociale e per la partecipazione a diverse operazioni di soccorso in situazioni emergenziali”;
  • la coppia Angela Gargano e Michele Rizzitelli “Per l’incessante e longevo impegno nel mondo dello sport e per i prestigiosi traguardi conseguiti nella disciplina della maratona”.

Sempre il presidente del Consiglio comunale Dicataldo ha consegnato l’attestato al prof. Francesco Mascolo “Per la instancabile dedizione al mondo dell’atletica e per il ruolo fondamentale svolto quale tenace e attento primo allenatore del grande Pietro Mennea”.