Certificazione B2 Delf al Polo Liceale di Monopoli

22

delf - francese

I dettagli

MONOPOLI (BA) – Altro importante risultato per gli otto Studenti del Liceo Linguistico del Polo Liceale “G. Galilei – M. Curie” che avevano sostenuto nello scorso mese di febbraio, a Bari, le prove per l’esame di certificazione di livello B2 per la lingua francese (DELF). Tutti gli otto partecipanti, alunni delle classi VA e VB Linguistico, seguiti dalla professoressa Carmela Camarda, Docente di Lingua Francese, hanno superato brillantemente le prove per il conseguimento di un titolo importante che attesta l’impegno e la passione per la lingua francese profusi in questi anni di liceo e soprattutto nei mesi precedenti l’esame.

Otto studenti, punta d’eccellenza della lingua francese al Polo Liceale, come Caterina Palmitessa, Anna Gigantelli, Rebecca Giancola, Marco Rubinetti, Annabel Napoletano, Giorgia Saponaro, Erika Russo e Vanessa Palmirotta, quest’ultima con uno dei punteggi più alti tra tutti i partecipanti di tutte le scuole, in questa sessione.

I risultati di una certificazione – ci dice la studentessa Vanessa Palmirotta, della classe V sezione A del Liceo Linguistico – non sono soltanto numeri. Dietro ogni singolo punteggio si nascondono ore di studio, concentrazione, incoraggiamento e perfezionamento per il raggiungimento dell’obiettivo: vedere i propri sforzi essere certificati a livelli europei o internazionali. La certificazione non è solo un pezzo di carta ufficiale, ma un vero e proprio passaporto concentrato di emozioni e crescita. Nonostante tutto l’impegno che il singolo alunno possa metterci nello studio, una base fondamentale nonché solida ci è stata garantita dalla professoressa Camarda, nostra docente di lingua francese. Non è da poco sacrificare ore extrascolastiche alla correzione di decine e decine di testi scritti, né è una piccolezza ricordare ai propri alunni in preda all’ansia e allo sconforto che tutto si risolverà al meglio e che ogni sforzo verrà ripagato. Per questo motivo e mille altri, tutti noi ci terremmo a ringraziare di cuore la professoressa che ci ha spronati a non mollare mai e continuare a perseverare per l’acquisizione di un importante tassello nel grande puzzle delle conoscenze culturali, scolastiche e di vita.