Cerignola, bilancio positivo per il Natale al CERCAT che ha coinvolto i minori in giochi ed attività

9

attività

CERIGNOLA (FG) – Cerignola, bilancio positivo per il Natale al CERCAT che ha coinvolto i minori in giochi ed attività.

Hanno assistito a giochi di prestigio e a proiezioni cinematografiche. Hanno partecipato a tombolate e Feste di Comunità aperte a tutta la famiglia. Sono stati protagonisti di Tornei di Biliardino e Giochi di Società, di Laboratori di Ballo e Karaoke, di Magia, di Reading di Fiabe. Il bilancio di “Feste natalizie a Torricelli” è più che positivo ed ha coinvolto numerosi minori del territorio con l’idea di rafforzare il rapporto di ESCOOP con le famiglie compiendo un altro passo verso il percorso di costruzione della Comunità Educante nel Quartiere Torricelli di Cerignola. E’ questo il senso dell’iniziativa promossa da ESCOOP attraverso il progetto Rob.in – Robotica educativa inclusiva per minori con Bisogni Educativi Speciali, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con il contributo del Comune di Cerignola, che dal 23 al 30 dicembre attraverso una serie di attività ha voluto prevenire e contrastare la povertà educativa minorile anche nel periodo delle festività natalizie attraverso attività ludico-ricreative ed educative completamente gratuite. Tutte le iniziative si sono svolte negli spazi dei CERCAT di Cerignola (Via Urbe, angolo Via La Spezia), che ha accolto minori dai 6 ai 17 anni di età in giochi, cinema, spettacoli.

Purtroppo, però, il calendario delle attività previste al CERCAT ha dovuto subire un’interruzione anticipata su richiesta dell’Amministrazione Comunale di Cerignola, che ha chiesto a tutti i soggetti che stavano ancora realizzando attività per minori di sospenderle causa aumento casi Covid e dunque come atto di prevenzione e contenimento della pandemia. «Per quanto ESCOOP abbia sempre rispettato pedissequamente le misure anti-Covid, riteniamo opportuno accogliere tale richiesta precauzionale con l’obiettivo di concorrere a preservare la salute pubblica nella comunità di Cerignola» spiegano gli organizzatori, che avevano programmato le iniziative fino alla data del 7 gennaio 2022. Per quanto riguarda il progetto che si sta sviluppando nei comuni pugliesi di Cerignola, San Giovanni Rotondo e Taranto, “Robin” ha la finalità di agganciare i minori a rischio di abbandono scolastico precoce o in dispersione scolastica, in particolare minori con Bisogni Educativi Speciali, e le loro famiglie, attraverso le attività e le metodologie della Robotica educativa inclusiva per prenderli in carico e creare le condizioni per riportarli a scuola.

La rete di “Rob.in” sostenuta da Con i Bambini è composta da ESCOOP – European Social Cooperative – Cooperativa Sociale Europea – sce (ente capofila del progetto); Associazione Europea Solidale ONLUS; Cantieri di innovazione sociale impresa sociale Società cooperativa sociale; ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; I.C. “Melchionda-De Bonis” di San Giovanni Rotondo; I.P.S. “Cabrini” di Taranto; I.C. “Don Bosco Battisti” di Cerignola; Iress Soc. Coop; Naps Lab srls, Comune di Cerignola.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL Sud.