Castellana Grotte, progetto di continuità “tutte le strade portano a…”: tour nel palazzo municipale per 160 bambini

prog continuità

I dettagli

CASTELLANA GROTTE (BA) – Una mattinata da dedicare alla conoscenza del palazzo municipale di Castellana Grotte, dei suoi uffici, delle sue funzioni e della sua storia. Protagonisti assoluti dell’iniziativa, che si è svolta lo scorso 30 novembre, 160 bambini delle scuole dell’infanzia e di quinta dell’Istituto Comprensivo “Angiulli – De Bellis”. Il tutto nell’ambito del Progetto di continuità “tutte le strade portano a…” che prevede, tra le altre cose, che i bambini di quinta svolgano la funzione di tutor nei confronti dei più piccoli della scuola dell’infanzia.

I bambini giunti a piedi al municipio, accompagnati dalla Polizia Municipale, sono stati accolti dai dipendenti dell’ente al primo piano dove hanno potuto visitare il comando della Polizia Locale dove il responsabile Vito Mazzarisi e l’agente Rosa Biasi hanno condotto i piccoli alla scoperta del ruolo chiave del settore nella vita dei cittadini. La visita del primo piano è proseguita nella sezione dedicata ai servizi demografici dove la responsabile del settore, la dottoressa Maria Grazia Abruzzi, ha spiegato ai bambini la grande importanza del lavoro svolto in tema di tributi, anagrafe e stato civile.

Giunti al secondo piano del palazzo i bambini hanno potuto visitare la sala consiliare “Maria Miccolis” dove, il dipendente dell’ente Mino Cardone ha spiegato le funzioni del Consiglio Comunale e le peculiarità della sala stessa con i suoi affreschi e i suoi quadri. Punto finale della visita è stata la sala delle cerimonie dove ad accogliere i bimbi c’erano il Sindaco Francesco De Ruvo, l’assessore alla Pubblica Istruzione Maurizio Pace e per la Polizia Locale il maresciallo maggiore Leonardo Ivone e l’agente Marilena Mastronardi referenti dell’iniziativa di educazione stradale a scuola.

Dopo l’inno nazionale e i discorsi della docente Maria Muolo e del Sindaco Francesco De Ruvo ai bambini sono state distribuite delle mini bandiere dell’Italia. Il progetto prevede altri incontri e uscite che termineranno a fine novembre con una manifestazione finale.