Castellana Grotte, Consiglio Comunale dei Ragazziconsiglio comunale ragazzi riunione riunione organizzativa

52

consiglio comunale ragazzi riunione

I dettagli

CASTELLANA GROTTE (BA) – È stato avviato l’iter che porterà alla formazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Se ne è parlato nella mattinata di venerdì 19 Ottobre presso l’ufficio della Presidenza del Consiglio Comunale. All’incontro erano presenti il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo, il Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Caputo, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maurizio Tommaso Pace, la Responsabile del Primo Settore, la Dottoressa Maria Grazia Abruzzi, i dirigenti scolastici Gerardo Magro dell’Istituto Comprensivo Angiulli – De Bellis ed Ermelinda Fasano dell’Istituto Comprensivo Tauro-Viterbo. Infine sono intervenuti all’incontro alcuni referenti delle realtà scolastiche del territorio, ovvero, Grazia Maria Sportelli ed Agata Giannandrea.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è uno strumento educativo per i giovani che serve a favorire la crescita socio-culturale e soprattutto serve a far nascere quel senso civico di appartenenza e di impegno nei confronti della comunità.

Le modalità di svolgimento dell’elezione saranno sovrintese dalla Commissione Elettorale Generale composta dal Sindaco, dai dirigenti scolastici, dai presidenti dei consigli d’istituto e da un funzionario designato dal Sindaco. Le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi sono fissate per il prossimo 14 dicembre 2018 dalle 8:30 alle 12:30, mentre il termine ultimo per la presentazione delle candidature è fissato per il 23 Novembre alle ore 14:00. Dopo cinque giorni dalla presentazione delle candidature i dirigenti scolastici provvederanno a presentare le rispettive liste composte da ragazzi e ragazze in ordine alfabetico con l’indicazione della classe di appartenenza. Dal giorno successivo all’esposizione delle liste nell’albo scolastico partirà la campagna elettorale dove sono consentite assemblee, volantinaggi e dibattiti di classe. Il giorno fissato per le elezioni gli elettori riceveranno una scheda sulla quale è riportata la lista dei candidati e potranno essere indicate un massimo di due preferenze diverse per genere. Il voto si potrà esprimere apponendo una crocetta in corrispondenza dei nominativi prescelti. Qualora siano indicati sulla scheda più di due nominativi la stessa sarà ritenuta nulla. Le operazioni di scrutinio avverranno non appena concluse le operazioni di voto.

Il meccanismo di funzionamento dei seggi elettorali prevede la presenza di un presidente di seggio, due scrutatori ed un segretario nominati dai dirigenti scolastici scelti tra il corpo docente e i rappresentanti dei genitori. Verranno redatti dei verbali di scrutinio che verranno trasmessi all’Amministrazione Comunale per il tramite dei dirigenti scolastici.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi sarà composto da venti Consiglieri. Sono eletti consiglieri i primi dieci delle scuole secondarie di primo grado, cinque per ogni istituto comprensivo, ed i primi dieci delle scuole primarie, sempre cinque per ogni istituto comprensivo.

Una volta composto il Consiglio Comunale dei Ragazzi, sulla base della proclamazione degli eletti a cura del Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Caputo, entro dieci giorni il presidente del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ovvero il consigliere anziano (il più suffragato), i piccoli consiglieri eleggeranno con uno scrutinio segreto il Sindaco dei ragazzi di Castellana Grotte. Contemporaneamente saranno costituiti i Gruppi di Lavoro e saranno nominati gli Assessori ed il Vice Sindaco. Nella successiva seduta utile il Sindaco Francesco De Ruvo consegnerà al neo-sindaco dei ragazzi la fascia tricolore al quale seguirà una formale promessa dinnanzi al Consiglio Comunale. Entro il mese successivo il Presidente del Consiglio Comunale di Castellana Grotte convocherà il primo Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Il corpo elettorale è costituito da tutti gli alunni che alla data delle elezioni sono iscritti alle scuole del primo ciclo del Comune di Castellana Grotte a partire dagli iscritti alla classe IV della Scuola Primaria fino al terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Sono eleggibili gli alunni iscritti alla IV e V classe della Scuola primaria e gli alunni della I e II classe della scuola secondaria di primo grado, con surroga del consigliere, al passaggio ad un ordine scolastico superiore, con il primo dei non eletti.