Casarano, “La Serva Padrona”: il 20 marzo va in scena il capolavoro di G. B. Pergolesi

5

CASARANO – In scena a Casarano il 20 marzo presso l’auditorium “G. Pisanò”
il capolavoro di G. B. Pergolesi: LA SERVA PADRONA
Serpina (soprano), serva giovane e ambiziosa, Uberto (Basso), suo padrone un po’
attempato, insieme all’altro servitore, il muto e maldestro Vespone (Mimo), daranno vita ad
una divertente vicenda, con tanto di colpi di scena, baruffe e travestimenti.
Ad interpretare il ruolo di Uberto ci sarà il Basso-BaritonoAlessandro Calamai vincitore di
AsLiCo – Milano, Zucchelli – Bologna, Battistini – Rieti. La sua vocalità lo ha fatto particolarmente emergere nel repertorio del ”Buffo”, interpretando comunque anche altri svariati ruoli. Nelle opere da lui interpretate è stato diretto da Maestri Direttori come: Zubin Mehta, Daniel Oren, Alain Lombard, Seiji Ozawa, Maurizio Arena, Donato Renzetti, Anton Guadagno, etc…
Il ruolo di Serpina è affidato alla giovane e promettente soprano Roberta Memmi. Nonostante la sua giovane età è vincitrice nei concorsi: Concorso Filadelfia Festival “Paolo Serrao” (Vv)Terra di Severino Città di Roccasecca (Fr).
Ad interpretare il ruolo di Vespone il mimo Fabio Ariano.
L’Ensemble musicale dell’Associazione “A. Toscanini” è diretto dal Maestro Lorenzo Melissano con la regia di Lia Preite e Vito Manica. Scene e costumi AMAT. Partner della serata Cuore Amico con il patrocinio del comune di Casarano.
Sipario ore 20,30.