Capurso, Estate 2022: ecco gli eventi programmati

54

“Abusiamo di cultura, l’estate che crea dipendenza” è il titolo del cartellone che prevede  150 appuntamenti da luglio a settembre.Questa sera c’è Uccio De Santis con  “Vi presento il mio Mudù”

CAPURSO (BA) – La città di Capurso annuncia la sua programmazione estiva, da luglio a settembre 150 appuntamenti per tutte le età animeranno la cittadina a sud est di Bari e richiameranno turisti con grandi nomi dello spettacolo e dalla cultura inseriti in un cartellone dal titolo volutamente forte “Abusiamo di cultura, l’estate che crea dipendenza”.

Quando abbiamo concepito il programma abbiamo pensato ad una attività culturale che fosse al centro della vita di comunità con l’obiettivo di tenere i giovani impegnati sulla bellezza e lontano dalle brutture, dalle dipendenze negative”, commenta Michela Laricchia, primo cittadino di Capurso. “E così ha preso forma il nostro cartellone che contiene musica, cinema, teatro, arte, attività ricreative e sportive, per la maggior parte gratuite, rivolte a intere famiglie, con particolare attenzione, a ragazzi e ragazze tra i 5 e i 14 anni di età”.

Ospiti della presentazione dell’intero cartellone giovedì sera alla Biblioteca comunale sono stati, insieme al sindaco Laricchia anche don Vito Piccinonna, direttore della Caritas Diocesana, Pinuccio Fazio, papà di Michele, vittima innocente della malavita organizzata e Gianni Ciardo, uno dei protagonisti del cartellone estivo che hanno sottolineato l’importanza sociale delle attività culturali per riempire la vita dei ragazzi e tenerli lontani da brutti pensieri e frequentazioni.

Numerosi gli eventi gratuiti con Stefania Dipierro a luglio insieme a Gaetano Partipilo e Paolo Belli con la sua Big Band per “l’ottava” della Madonna del Pozzo, e poi i grandi eventi di cinema, teatro, danza, musica, organizzati grazie alla collaborazione con le associazioni culturali del territorio (alcuni con il pagamento di un ticket di ingresso) con Gianni Ciardo, Vito Signorile, Giorgio Panariello, Uccio De Santis, Chiara Civello, Roberto Vecchioni e Raphael Gualazzi, solo per citarne qualcuno.

Ma queste sono alcune delle iniziative di un cartellone completo di eventi rivolto anche ai più piccoli con giochi, laboratori educativi, danze nell’ambito dell’Open Village, rinnovato per la sua seconda edizione dopo il successo dello scorso anno e che coinvolge le realtà educative e del terzo settore della comunità capursese, con attività diurne e pomeridiane giochi e attività a partire dal 1° luglio.

Per andare un po’ più nel dettaglio dei primi giorni dell’estate capursese  oggi, domenica 3 luglio Uccio De Santis presenta “Vi presento il mio Mudù” (ore 21, evento a pagamento in piazza Libertà), a cura di aps Capurso New Events.
Il 7 luglio con Stefania Dipierro parte la XX edizione del Multiculturita Summer Festival che ospiterà, Chiara Civello (14 luglio), Roberto Vecchioni (15 luglio) e Raphael Gualazzi (16 luglio).
Il 13 luglio arriva a Capurso, inserito nella rassegna “La Puglia che ride” a cura dell’associazione Promolab716, Giorgio Panariello in “La favola mia”, spettacolo con cui il comico toscano festeggia i suoi primi 20 anni di carriera con i grandi classici del suo repertorio.

E ancora tanto teatro con la XX edizione della Rassegna del teatro amatoriale, che parte il 9 luglio e il 10 vedrà ospite Vito Signorile in “Ragù” (evento a pagamento. Cortile scuola San Giovanni Bosco). La terrazza della biblioteca Giuseppe D’Addosio, inaugurata quest’anno, ospiterà incontri letterari e presentazioni di libri a cura de “Il libro parlante”; mentre la villa comunale si trasformerà in un’arena cinematografica per “Leggende del cinema” con la proiezione di film cult da Federico Fellini a Dino Risi e la grande apertura con la proiezione di “Ennio” capolavoro del 2021 con la regia di Giuseppe Tornatore.

Ma il vero cuore di questo cartellone saranno i lunghi festeggiamenti della Festa Grande per la Madonna del Pozzo, che ritornano dopo due anni di fermo a causa del covid e che vede insieme il lavoro sinergico di Comune, Comitato Feste Patronali e comunità francescana della Chiesa della Madonna del Pozzo.

Il cartellone si chiuderà a fine settembre con la storica iniziativa “Sindaci ai fornelli” a cura di RP Consulting e Compagnia della lunga tavola (Pala Padovano), senza dimenticare anche l’importanza della solidarietà e del dono grazie alle giornate della donazione organizzate da Avis al Pala Padovano nei giorni 10 luglio, 27 agosto e 25 settembre.

«È doveroso per me ringraziare, per il lavoro fatto e per quello che faranno, i consiglieri delegati alla Cultura e alla Biblioteca Giovanni Locorotondo e Mariangela Giordano, l’assessore ai Servizi Sociali Mariella Romano e la consigliera Rosanna di Gemma per la gestione dell’Open Village, oltre a tutti gli altri assessori e consiglieri direttamente e indirettamente coinvolti da questo grande lavoro di squadra» conclude il Sindaco Michele Laricchia.

Tutto il programma è disponibile su www.comune.capurso.bari.it, sul QRCode.