Campionati Italiani Ciclocross Lecce 2021: i risultati

21
Credit fotografico: Luciano De Marianis-Roberto Ferrante

LECCE – Ai Campionati Italiani Ciclocross di Lecce, l’Abruzzo si è reso protagonista nel primo grande evento ciclistico dell’anno solare 2021, prendendo parte alla rassegna tricolore (14°regione d’Italia per numero di atleti alla partenza) che ha visto la partecipazione di atleti abruzzesi “doc” e di alcune società aderenti al comitato regionale FCI presieduto da Mauro Marrone.

Medaglia d’argento per Gaia Realini nella gara tricolore riservata alle donne under 23. La 19enne pescarese della Selle Italia Guerciotti, tra le plurivittoriose negli ultimi due mesi con 7 successi in giro per l’Italia, ha dovuto cedere al ritmo impresso dalla toscana Francesca Baroni (Selle Italia Guerciotti) che si è ripresa la maglia tricolore un anno dopo la vittoria a Schio in Veneto.

Quarto posto di Lorenzo Masciarelli (Callant Pauwels) nella gara tricolore juniores che ha mostrato il livello qualitativo più alto alla partenza. Il terreno appesantito dalla coltre di fango, per via della pioggia caduta prima della partenza, non ha impedito ai migliori di questa gara di pedalare con molto brio come ha fatto il 17enne Masciarelli junior che ha tenuto in pugno la situazione nella prima mezz’ora di gara. La caduta di Filippo Agostinacchio (Selle Italia Guerciotti) ha scombussolato le fasi conclusive e Masciarelli è finito a terra anche lui, subendo un problema meccanico al deragliatore, rimanendo così tagliato fuori per la vittoria finale andata al friulano Bryan Olivo della DP66 Giant Smp. Il pescarese figlio e nipote d’arte Masciarelli ha sfoderato una gara di carattere e il rammarico non è stato tanto per il quarto posto, quanto per la caduta che lo ha privato di una sicura posizione sul podio.

Oltre a Realini e Masciarelli, sempre tra i migliori del momento nel panorama ciclocrossistico nazionale, si sta facendo largo un’altra giovane promessa: la pescarese Marta D’Incecco, cresciuta tra i giovanissimi dell’Amici della Bici Junior e con la medesima formazione del team manager Domenico Cerasi anche tra le esordienti donne primo anno. D’Incecco ha dimostrato impegno al massimo livello, unito ad una grande concentrazione, per ottenere una meritata decima posizione nella sua categoria di appartenenza.

Nella tre giorni tricolori leccese, anche gli altri corregionali hanno portato a termine la loro fatica centrando l’obiettivo del traguardo: Alessandro Micolucci, Simone Scocchia e Filippo Cerasi dell’Amici della Bici Junior tra gli esordienti secondo anno, Vincenzo De Angelis e Dario Grifone (Pedale Teate) tra gli esordienti secondo anno, Matteo Pizzi della Maniga Cycling Team tra gli allievi primo anno, Matteo Tullio (Pedale Teate) tra gli allievi primo anno, Stefano Masciarelli (Flanderscolors-Galloo Team) tra gli allievi primo anno e Ivan Capone (Dama Pasolini-Bikepro), al 22°posto nella gara élite uomini vinta da Gioele Bertolini (Centro Sportivo Esercito) e nella quale ha preso parte anche Fabio Aru della Qhubeka-Assos.

Sempre in ambito giovanile l’atleta di Francavilla al Mare Giada La Cioppa, in forza alla compagine lombarda della Cicli Fiorin Cycling Team, si è messa in luce con il dodicesimo posto tra le esordienti donne secondo anno.

Tra i migliori risultati, in ambito amatoriale, il quinto posto di Luigino D’Ambrosio (Rampiclub Val Vibrata) tra i master 6, l’undicesimo di Luca Pizzi (Extreme Bike) tra i master 4 e il dodicesimo di Rocco Valloscuro (Infinity Bike) tra i master 4.