Buy Puglia 2018 fa tappa alle Grotte di Castellana

41

buy puglia

Buyers internazionali provenienti da 37 paesi diversi in visita al sito carsico con Hell in the Cave e World Dance Movement

CASTELLANA GROTTE (BA) – Buy Puglia 2018 ha fatto tappa, nel pomeriggio di martedì 23 ottobre, alle grotte di Castellana: buyers internazionali provenienti da 37 Paesi diversi in visita al sito carsico, potendo godere anche delle esibizioni dello staff artistico di Hell in the Cave e World Dance Movement e dell’offerta turistico-educativa del Museo Speleologico “Franco Anelli”.

Buy Puglia – Travel Meeting è il racconto della Puglia con tutte le sue sfumature, dal paesaggio alla natura, dall’arte alla cultura, dall’enogastronomia a meetings e wedding, appuntamento con l’offerta turistica pugliese, organizzato da Pugliapromozione e dall’assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, giunto ormai alla sesta edizione, con un programma che si svolgerà fino al 26 ottobre 2018.

Grotte di Castellana protagoniste della seconda giornata di esperienze sul territorio offerte a parte dei 150 operatori e 130 buyers provenienti da 37 Paesi differenti e inserite in uno degli otto diversi itinerari mostrati agli operatori del settore provenienti dai Paesi collegati con voli diretti agli Aeroporti di Puglia, come, Germania, Regno Unito, Francia, Spagna, Austria, Paesi Bassi e poi Russia e Turchia. Presenti anche buyer di aree mercato ad alto potenziale di sviluppo del turismo, come Brasile, Cina, India, Argentina e Nord America.

Una calorosa accoglienza è stata riservata ai buyers, che sono venuti a provare l’esperienza della visita in grotta, dall’Amministrazione Comunale e dal CdA della Grotte di Castellana Srl. Presenti il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo, l’Assessore al Turismo Gianni Filomeno, il Presidente del CdA di Grotte di Castellana Srl Victor Casulli, la consigliera comunale Teresa Taccone, la responsabile del settore turismo del comune Maria Teresa Impedovo, il rappresentante del World Dance Movement Domenico Daoli ed Enrico Romita per Hell in the Cave. Questi ultimi due sono parte di CrossingArts il progetto che riunisce Comune di Castellana Grotte, Grotte di Castellana, Hell in the cave e World Dance Movement sotto la stessa bandiera e che vede la Puglia e Castellana Grotte polo internazionale delle arti e crocevia di espressioni artistiche.

Giunti nella Grave gli ospiti sono stati accolti da una performance della Compagnia EleinaD per una piccola rappresentazione del progetto World Dance Movement, poi la visita in grotta ed infine la proiezione di un estratto dello spettacolo Hell in the Cave. All’uscita del sito carsico i buyers hanno potuto apprezzare l’offerta turistico-educativa del museo speleologico “Franco Anelli”.

Quando un turista sceglie come destinazione per le proprie vacanze la Puglia – ha dichiarato il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo – non può non passare una giornata alle Grotte di Castellana. La natura ci ha donato un bene naturalistico che offre al turista una esperienza unica nel suo genere. Dobbiamo continuare su questa strada per promuovere il sito carsico e la nostra cittadina. I benefici di questa azione saranno per tutta la nostra comunità”.

È importante mostrare le nostre carte migliori a chi permette ai turisti di tutto il mondo di venire in Puglia e visitare le nostre grotte – ha commentato l’Assessore al Turismo Gianni Filomeno – il nostro impegno è quello di convogliare le masse di turisti che vengono in Puglia alle nostre grotte con tutti gli strumenti a nostra disposizione aumentando sempre più l’indotto commerciale non solo per l’area grotte ma anche per tutto il paese. La partnership che si è innescata grazie al progetto CrossingArts è alla base di una esperienza di visita ampia ed articolata sul tutto il territorio comunale”.

Fin dall’inizio del nostro mandato, uno degli obiettivi è stato quello di implementare e consolidare un vero e proprio sistema turistico attorno alle grotte di Castellana – ha commentato Victor Casulli, presidente di Grotte di Castellana srl, a capo del Consiglio d’Amministrazione composto anche da Francesco Manghisi (vicepresidente) e Maria Lacasella (consigliera) – Lo abbiamo fatto portando avanti l’idea che il nostro complesso carsico possa essere centro motore di un sistema in cui si integrano alla perfezione territorio con le bellezze di Castellana ma non solo, cultura e spettacolo con il progetto Crossing Arts alimentato da Hell in the Cave e World Dance Movement, sport con i tanti eventi promossi in loco, enogastronomia e natura con la risistemazione e la valorizzazione della Pineta. Siamo sulla strada giusta, trovando la condivisione anche degli attori regionali e locali. Spingere su questa linea strategica, nell’anno dell’80esimo anniversario, è la base per mettere in atto nel 2019 azioni più incisive, ipotizzando anche la risistemazione dell’offerta turistica delle grotte di Castellana ad ampio raggio”.