Brindisi, asta pubblica per alienazione immobili comunali

42

BRINDISI – il giorno 14/12/2020 alle ore 10,00 presso la Sala Gare del Comune di Brindisi si svolgerà Asta Pubblica per l’alienazione degli immobili comunali.

L’asta pubblica sarà esperita con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo posto a base d’asta ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. c) e dell’art. 76, commi 1,2,3,del R.D. 23 maggio 1924, n. 827.

L’aggiudicazione verrà disposta a favore del concorrente che avrà presentato l’offerta valida più elevata del medesimo. Non sono ammesse offerte in ribasso rispetto al prezzo posto a base d’asta.

All’aggiudicazione si procederà anche in caso di una sola offerta purchè valida.
Qualora due o più concorrenti offrissero lo stesso prezzo si procederà ad un pubblico sorteggio.

Per partecipare all’asta è richiesto un deposito cauzionale, per il mancato versamento dell’importo aggiudicato, pari al 5% dell’importo a base d’asta da presentare :
– con assegno circolare intestato al Comune di Brindisi
– mediante fideiussione bancaria rilasciata da istituti di credito o da banche autorizzate all’esercizio dell’attività bancaria ai sensi del D.Lgs 01.09.1993 n. 385 oppure fideiussione rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art.107 del D.Lgs.385/1993 che svolge in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie a cioè autorizzato dal Ministero del Tesoro Bilancio e Programmazione Economica in possesso dei requisiti del D.Lgs. 01.09.1993 n. 385.

La fideiussione o la polizza fideiussoria assicurativa, pena l’esclusione, deve avere validità per almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell’offerta e deve contenere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.

Il suddetto deposito, al momento dell’aggiudicazione, assumerà forma e titolo di caparra per l’aggiudicatario e verrà, invece, restituito, successivamente, ai non aggiudicatari.

La cauzione prodotta garantirà l’Amministrazione Comunale nell’ipotesi di mancato versamento, nei termini assegnati, dell’intero corrispettivo della vendita e sarà, in tali circostanze, incamerata dal Comune.

L’assegno ovvero l’originale della fideiussione bancaria o assicurativa dovrà essere inserita nel plico contenente la documentazione. N.B. Nel caso di presenti offerta per più di un immobile, dovrà essere versata cauzione pari al 5% del valore di ciascun immobile per cui si concorre.