Botte al barista che chiede di indossare la mascherina, 2 arresti a Bovino

21

carabinieri foggiaBOVINO (FOGGIA) – Sono stati arrestati e posti ai domiciliari due dei quattro foggiani di età compresa tra i 24 e i 27 anni che domenica scorsa avrebbero aggredito un cliente e il barista del locale ‘Giannotti’ di Bovino (Foggia) perché quest’ultimo aveva chiesto loro di indossare la mascherina. Il gip del tribunale di Foggia ha disposto i domiciliari per due dei quattro indagati e l’obbligo di firma e di dimora nel comune di Foggia per gli altri due.

A quanto si apprende i quattro, dopo aver pranzato in una trattoria del paese e dopo aver consumato alcolici, hanno cominciato a minacciare e ad aggredire un cliente e il barista 34enne, fratello del titolare del locale, con pugni al volto, sfondando anche la porta d’ingresso del locale. I carabinieri sono riusciti a bloccare i quattro indagati sulla strada provinciale 103. Una volta fermati, i quattro hanno aggredito e a minacciato i militari dell’Arma che hanno poi proceduto al loro arresto per i reati di lesioni personali aggravate, danneggiamento, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.