Boe, cime e ancore abbandonate: 3 tonnellate di rifiuti recuperate dai fondali del mare

7

OTRANTO (LECCE) – Operazione “fondali puliti” a Otranto, dove militari dell’Ufficio circondariale marittimo, in collaborazione con il primo Nucleo Subacqueo della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto, hanno recupero tre tonnellate di rifiuti abbandonati da diportisti e pescatori, tra cui boe galleggianti, cime e ancore.

I rifiuti, oltre a danneggiare l’habitat marino, rappresentavano una minaccia alla sicurezza dei bagnati, poiché erano posizionati a pochi metri di profondità. Il materiale recuperato è stato smaltito con l’aiuto di una ditta specializzata.