Bisceglie, “I volti di Santa Margherita”: Impossible Dialogues e Il piccolo principe

11

i volti di santa margherita

BISCEGLIE (BT) – Nelle giornate tra 20 e 22 agosto ha avuto luogo la rassegna “I volti di Santa Margherita”, promossa e organizzata dall’arch. Claudia Storelli e dal PhDs Francesco Sinigaglia, in collaborazione con l’Associazione 21, oltre che patrocinata dal Comune di Bisceglie tra gli eventi del cartellone “Bisceglie in Blu”. L’iniziativa è stata finalizzata a dare una nuova linfa allo spazio della chiesa, generando una affluenza continua. La prima serata è stata caratterizzata da una presentazione, moderata dal regista Neri Verdirosi per aprire la kermesse, in una chiacchierata con Storelli sulla natura del progetto di arte figurativa esposto al suo interno e di cui è ideatrice dal titolo “Impossible Dialogues”, con intermezzo poetico di Graziella De Cillis sulla sua raccolta poetica “Maree” e partecipazione dell’attrice Angela Maria Orlando.

La seconda giornata si è svolta dando continuità alla mostra, concludendosi nella serata del 22 con una doppia replica de “Il Piccolo Principe” interpretato dai giovani attori della CompagniAurea guidata da Francesco Sinigaglia, a epilogo del ciclo “Il teatro delle emozioni. Una rassegna di Arti performative”. La vicenda del “Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, è stata riscritta dagli allievi del laboratorio teatrale d’età 15-99, Il teatro delle emozioni. Atto V, durante il training della stagione 2020/21. Sono stati protagonisti: Porzia Simone (in un inedito Piccolo Principe), Jon Llazani (Aviatore), Erica Di Leo (Rosa e Lampionaio), Gabriella Cosmai (Regina), Simone Iannucci (Piccolo Fiore, Eco e Giardino Fiorito) e Francesca Elena Caprioli (Serpente), con la partecipazione speciale degli attori Arianna Lamantea (Donna d’affari), Camilla Sinigaglia (Geografo), Ilaria Di Benedetto (Volpe) e Giuseppe Leone (Voce Narrante). Ha curato le scenografie Andrea Di Molfetta, mentre ha assistito la regia Ilaria Di Benedetto. Al termine delle due rappresentazioni teatrali, la chiesa ha aperto le sue porte nuovamente per offrire l’esperienza della mostra al pubblico per le ultime ore della serata.

Claudia Storelli ha specificato: «La chiesa nelle tre giornate, con l’alternarsi di istanze culturali di varia natura e che hanno avuto luogo contemporaneamente nello spazio interno ed esterno, è tornata al centro delle dinamiche cittadine, nonostante subisca delle criticità di un contesto urbano ancora da riqualificare, dimostrando che un’azione sinergica dell’amministrazione con le idee di una cittadinanza attiva, giovane e propositiva, possono restituire alla città i suoi luoghi più preziosi, facendoli diventare contenitori di manifestazioni di spessore, o più semplicemente luoghi di scambio per la sua collettività».

La rassegna ha visto la collaborazione dell’Amministrazione comunale, rappresentata dal Sindaco dott. Angelantonio Angarano, dall’Assessore alla Cultura prof.ssa Loredana Bianco e dal Consigliere delegato al Turismo dott. Michele De Noia, oltre alla preziosa sinergia con F.I.T.A. nazionale e F.I.T.A. Puglia di cui Francesco Sinigaglia è referente provinciale, S.O.M.S. “Roma Intangibile”, Fondazione D.C.L. e Associazione 21.