Bellanova: “Sulla SS 275 si sono accumulati già fin troppi ritardi e, finora, nessuna certezza”

9

sessismo politica bersaglio ministro dell'agricoltura teresa bellanovaLECCE – Oggi pomeriggio la parlamentare pugliese Teresa Bellanova (Italia Viva) ha avuto un confronto con Anas sullo stato dei lavori della SS 275 Maglie-Santa Maria di Leuca. La società è già al lavoro per rispondere ai rilievi, nel corso della seduta del 6 aprile scorso, della Commissione Tecnica di Verifica dell’impatto ambientale Via/Vaas, e sta già provvedendo all’aggiornamento dello Studio di Impatto Ambientale per le varianti localizzative, al rinnovo della procedura VIA per i tratti richiesti e all’aggiornamento del progetto definitivo per recepire le residue ottemperanze, da inviare al Mite. Tempo complessivo previsto: 4 mesi.

“Sulla SS 275 si sono accumulati già fin troppi ritardi e, finora, nessuna certezza”, scrive Bellanova. “Una modalità che non può essere accettata, qualunque sia il territorio in cui accade e a maggior ragione se accade nel Mezzogiorno, dove la realizzazione delle infrastrutture accumula ritardi su ritardi vanificando ogni idea di modello di sviluppo. Non è più possibile perdere un solo giorno per garantire certezze sulla realizzabilità di un’opera più e più volte indicata come strategica ma di cui si discute da circa 30 anni”.

E aggiunge: “C’è una responsabilità di tutti i soggetti coinvolti nei confronti del territorio salentino che non può più essere bypassata. Infrastrutture e sostenibilità deve essere binomio chiave tale da caratterizzare progettazione, valutazione e realizzazione di ogni opera. E ovviamente il tempo non è una variabile indipendente. Tenere insieme sostenibilità, accessibilità, sicurezza e qualità della mobilità è un imperativo categorico se vogliamo garantire sviluppo buono e buona crescita alle comunità territoriali. Anche per questa ragione ho chiesto ad Anas aggiornamenti costanti in tempo reale sul lavoro in corso, per eventuali ulteriori valutazioni di merito”.