Barletta, vaccinazione personale scolastico: il bilancio

21

comune di Barletta Andria Trani logoBARLETTA – Sono trascorse solo due settimane da quando il presidente della regione Puglia Michele Emiliano ha disposto, come priorità nel piano delle vaccinazioni regionali, la somministrazione dei vaccini a tutto il personale scolastico.
L’Amministrazione comunale di Barletta ha immediatamente raccolto una sfida molto complessa sul piano logistico, vale a dire vaccinare in un sabato e due domeniche oltre 2.000 persone, tutti coloro che compongono il variegato mondo della scuola pubblica e privata. Si è deciso di procedere secondo questo calendario al fine di evitare qualsiasi discontinuità nella programmazione delle attività scolastiche dei nostri ragazzi.
Questa scelta operativa aveva un duplice obbiettivo: mettere in sicurezza le scuole cittadine, garantendo la continuità del servizio attraverso la vaccinazione di tutti gli operatori; l’individuazione di un protocollo utile ad accelerare l’accesso alla vaccinazione per tutti settori e le fasce della popolazione cittadina, quando la disponibilità dei vaccini sarà massiccia.
Le attestazioni sulla riuscita di questa massiccia sessione vaccinale sono state molteplici e lo si deve all’impegno sinergico fra Amministrazione comunale, Asl Bt, associazioni di volontariato cittadine, Bar.S.a. e istituzioni scolastiche.
L’Amministrazione, per quanto di sua competenza e ritenendo questo l’obbiettivo strategico dei prossimi mesi, impegnerà ogni risorsa umana e logistica per garantire il più rapido completamento delle vaccinazioni, perché si ritorni quanto prima a una situazione di normalità e socialità.
I ringraziamenti dell’Amministrazione comunale e in particolare del sindaco Cosimo Cannito e degli assessori Nicola Gambarrota e Ruggiero Passero vanno al personale medico – sanitario, che sotto la guida del dottor Sabino Falco, ha svolto ogni intervento con spirito di servizio, grande passione e carica umana, che è stato il tratto distintivo delle attività in queste giornate; a tutte le donne e gli uomini dell’ANPS, AVSER, Croce Rossa, Misericordia, OER che hanno messo in atto un servizio di sicurezza e informativo di altissima professionalità, ai dirigenti scolastici e ai loro istituti che hanno risposto in maniera puntuale e disciplinata a tutte le disposizioni organizzative, al personale comunale che ha supportato le azioni di coordinamento.