Barletta, l’ampliamento del “Manzi – Chiapulin”

88

Parere favorevole della Commissione Comunale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo

barlettaBARLETTA – C’è il parere favorevole della Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo per l’ampliamento della capienza dell’impianto sportivo “Manzi – Chiapulin”, in via dei Mandorli.
La documentazione del progetto definitivo, già approvato dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Bari, dal CONI regionale e dalla ASL/BAT 1, è stata esaminata dalla Commissione, presieduta dal Comandante della Polizia Locale col. Savino Filannino, riunitasi questa mattina presso il comando dei Vigili Urbani alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni arch. Maria Antonietta Dimatteo, del progettista ing. Antonio Sasso, del presidente del CONI Puglia ing. Elio Sannicandro, del dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza dott. Luciano Diprisco e dei tecnici competenti.
Con il nuovo progetto la capienza dell’impianto sarà elevata dagli attuali 376 spettatori a 1038, suddivisi in 273 per il settore ospiti e 765 per i locali, tenendo conto di alcune prescrizioni riguardanti in particolare – dopo gli incidenti dello scorso anno che avevano fatto venir meno le autorizzazioni all’agibilità dell’impianto per il campionato dilettantistico di calcio – il controllo e la sicurezza del pubblico sugli spalti, la sistemazione delle aree urbane comprese tra via degli Ulivi e via Giacomo Frank e la realizzazione di ingressi differenziati.
Nelle more del completamento degli interventi in atto allo stadio “Puttilli”, sarà dunque possibile usufruire della struttura del “Manzi-Chiapulin”, adeguata alle attuali norme sulla sicurezza in materia di impiantistica sportiva, in tempo utile per la nuova stagione di Eccellenza calcistica, campionato in cui è impegnata la squadra con i colori della città. I primi interventi, previsti nel programma triennale dei Lavori Pubblici 2016/2018, saranno comunque funzionali per l’utilizzazione della struttura polivalente da parte delle associazioni sportive.