Barletta, episodio increscioso in centro. Cianci: “Prontamente sanato, continueremo a verificare”

12

barletta

BARLETTA – Un episodio increscioso quello verificatosi la scorsa domenica nel centro storico di Barletta: un cumulo di buste che, a causa del grande carico di lavoro tipico del mese di agosto, è rimasto al suolo ben oltre l’orario consueto di raccolta per poi essere raccolto solo nel pomeriggio.

Bar.S.A. S.p.A. chiede scusa all’intera cittadinanza per eventuali problemi di questo genere dovuti a situazioni eccezionali. L’errore è stato di valutazione di priorità destinando una raccolta dilazionata nella giornata operativa, in una zona che abitualmente dovrebbe essere completata entro il primo orario mattutino, a beneficio di turisti e cittadini.

«Bar.S.A. S.p.A. è composta da professionisti seri ma soprattutto da esseri umani. Una macchina così complessa può generare talvolta problematiche che solo dall’esterno potrebbero sembrare banali. In ogni caso si tratta di problematiche, anche serie, di cui chiedo personalmente scusa al sindaco Cosimo Cannito e alla cittadinanza». Così l’amministratore unico avv. Michele Cianci, prendendo personalmente carico di eventuali distorsioni operative a margine di una riunione che ha avviato immediate verifiche interne a cui seguiranno seri provvedimenti.

«Non esistono piccoli problemi, esiste un’azienda al servizio della città che può e deve migliorare costantemente il lavoro che svolge: solo pochi giorni or sono, la verifica e pulizia delle spiagge è stato oggetto d’interesse della testata giornalistica di Rai 3. È, inoltre, attivo un servizio interno di verifica serale dello stato di pulizia e decoro in modo da ridurre al minimo eventuali errori che potranno ancora esserci – non ne dubito – ma che saneremo e continueremo a farlo, con dedizione e serietà, nei riguardi dell’intera cittadinanza virtuosa di Barletta a cui continuiamo a chiedere aiuto e collaborazione. Per un nobile fine comune e per una città sempre più pulita».