Barletta, concessioni marittime: approvato lo schema per l’estensione della durata fino al 2033

6

barletta

BARLETTA – Con determina n.1963 del 17/12/2020, pubblicata il 18 dicembre 2020, il Settore Demanio Marittimo del Comune di Barletta ha approvato lo schema dell’atto ricognitivo relativo all’estensione delle concessioni demaniali marittime ex lege 145/2018 art.1 commi 682 e 683, in esecuzione della delega ricevuta dalla Regione Puglia di cui all’art. 6 della L. R. n. 17/06 e dell’indirizzo politico espresso dalla Giunta comunale con Deliberazione n.67 del 11.03.2020 con cui, fra le altre cosa, si è dato mandato al dirigente del Servizio Demanio Marittimo, dottoressa Rosa Dipalma, affinché procedesse al rilascio degli atti ricognitivi relativi all’estensione quindicennale della durata delle vigenti concessioni demaniali marittime aventi scopo turistico ricreativo, su istanze di proroga, le cui istruttorie si fossero concluse con esito favorevole nel rispetto della procedura illustrata e condivisa con i titolari delle vigenti concessioni durante l’incontro tenutosi in data 13.01.20 presso la sede municipale.

Da lunedì 21 dicembre 2020 i concessionari, in regola con i requisiti e gli adempimenti di legge richiesti a partire dall’8 aprile 2020 dal Servizio Demanio Marittimo, hanno iniziato a ritirare gli atti che autorizzano l’estensione della durata delle proprie concessioni sino al 31.12.2033.

Tale obiettivo è stato raggiunto dopo un percorso collaborativo fra amministrazione comunale e concessionari, iniziato il 13 gennaio 2020, che si è concluso positivamente grazie ad un lavoro delicato e complesso svolto in stretto contatto con Regione Puglia e con l’Agenzia del Demanio di Bari, in totale sinergia fra il Settore Demanio Marittimo, Settore Edilizia Pubblica e Privata, Sportello Unico Attività Produttive, Settore Polizia Municipale e Settore Avvocatura Comunale, supportati egregiamente dal professionista esterno incaricato da questo Ente, geom. Francesco Ficarazzo che ha garantito con la sua professionalità anche il supporto e l’assistenza a tutti i concessionari.

L’adozione della determina, avvenuta nella più totale trasparenza e partecipazione pubblica al procedimento, risulta altresì coerente con la nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (DUP), approvato in Consiglio comunale (delibera n.120/2019), che traccia le linee guida della programmazione dell’ente e gli obiettivi prioritari e, in materia di censimento del patrimonio, dispone di potenziare la prosecuzione delle attività di ricognizione del patrimonio finalizzate alla digitalizzazione di una banca dati, certificata con tutti gli Enti di competenza, per la messa a valore dei beni comunali, nei termini stabiliti dal Regolamento per le alienazioni, le valorizzazioni e le concessioni, sanando i procedimenti ancora pendenti sul piano giudiziario e completando quelli derivanti da trasferimenti da altre Amministrazioni Pubbliche (in particolare dal Demanio marittimo).

Tutto al fine di perseguire il supremo interesse pubblico, nonché il rispetto delle condizioni e modalità fissate dalla legge 145/2018, mirando al consolidamento delle entrate erariali e a garantire la vigilanza, pulizia e manutenzione delle aree demaniali marittime da parte dei concessionari senza oneri per la Pubblica Amministrazione, oltre che la tutela dell’attività economica dei concessionari medesimi, riconoscendo e valorizzandone l’operosità imprenditoriale e gli investimenti nel tempo effettuati. A tutti i concessionari l’Amministrazione comunale rivolge un sincero un augurio di buon lavoro.