Barletta: “Candidare Canne della Battaglia a sito Unesco, bene patrimonio dell’umanità

46

barletta

I dettagli

BARLETTA – Così nel giorno dell’anniversario dello storico scontro fra Romani e Cartaginesi, dall’Antiquarium di Canne arriva la proposta, avanzata dal consigliere regionale Ruggiero Mennea e accolta e condivisa dal sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, di avviare l’iter per la candidatura di questo sito storico, archeologico e culturale a bene dell’umanità.

L’annuncio è stato dato questa mattina, in occasione della conferenza stampa celebrativa, dedicata all’anniversario della Battaglia di Canne, nell’Antiquarium, ospiti della direttrice Miranda Carrieri, la quale ha comunicato, a sua volta, di volere organizzare per settembre una rievocazione della Battaglia.

Accoglo e condivido pienamente la proposta del consigliere regionale Ruggiero Mennea – ha commentato il sindaco Cannito – e spero che con l’impegno di tutti si riesca a raggiungere questo obiettivo perché questo è un luogo meraviglioso, ricco di storia e di significato che dobbiamo trasmettere, prima di tutto, ai nostri ragazzi, nelle scuole”.

Oltre al sindaco Cannito, al consigliere Mennea, la cui legge regionale, con l’attivazione del finanziamento a essa collegato, ha consentito di allestire un calendario di eventi che da luglio scorso si concluderà a metà settembre, con il cartellone ”D’estate a Canne della Battaglia”, a cura del Teatro Pubblico Pugliese, e alla direttrice Carrieri, era presente anche l’attore e autore Stefano Luci, che stasera porterà in scena lo spettacolo “Addio Nuvole, ovvero la guerra di Annibale Barca”, la storia di Canne e della II Guerra Punica reinterpretata per il teatro.

Subito dopo la conferenza, relatori e platea hanno visitato l’accampamento romano allestito sulla collinetta di Canne, a cura dell’associazione Mos Maiorum.

Si ricorda che il cartellone degli eventi estivi a Canne è stato organizzato grazie alla collaborazione fra Polo Museale della Puglia con la Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, Comune di Barletta e Teatro Pubblico Pugliese.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito e fino a esaurimento dei posti disponibili.