Bari, terminati i lavori per la nuova illuminazione a Parco 2 giugno

8

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Questa sera l’apertura con il sindaco

BARI – Sono terminati in questi giorni i lavori per la realizzazione dei nuovi impianti di illuminazione e videosorveglianza, nonché di regolamentazione degli accessi al parco di largo 2 Giugno. Questa sera alle ore 20 il sindaco, Antonio Decaro, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso e al presidente del II Municipio Gianlucio Smaldone, parteciperà alla prima accensione del nuovo impianto con contestuale riapertura del parco per tutta la serata fino alle ore 24:00 circa. Da domani l’intero parco sarà riaperto e accessibile al pubblico per l’intera giornata con i tradizionali orari di apertura estivi.

L’intervento realizzato, dell’importo di 1 milione di euro, ha previsto l’installazione di 250 nuovi corpi illuminanti montati su pali di altezza diversa; più alti di 12 m per illuminare il grande prato centrale, più bassi (4m) comunque sotto chioma per illuminare tutti i percorsi e zone verdi. Questo significa che non ci saranno più vialetti secondari sterrati privi di illuminazione o zone buie. Tutte le aree sono illuminate ottenendo mediamente con un illuminamento medio di 40 lux a pavimento. è stata prevista una maggiore illuminazione nelle aree ludiche o con attrezzi ginnici. anche i due campi da basket e il campo da bocce (prossimo a cantierizzazione nell’ambito dei playground come uno degli ultimi interventi previti) sono dotati di maggiore illuminazione di tipo sportivo azionabile con pulsante a chiamata, per la durata di intervalli di un’ora per accensione. L’unica zona che riceve minore luce è quella in corrispondenza dei laghetti. Questa scelta è stata fatta per rispettare i ritmi biologici degli animali che li popolano e che diversamente sarebbero stati sottoposti a illuminazione naturale o artificiale continua.

Tra le novità importanti c’è l’illuminazione del grande prato centrale che è stato illuminato installando i pali lungo perimetro in modo da lasciare libera l’area al centro per il posizionamento di eventuali palchi per l’organizzazione di eventi o per qualsivoglia altro libero utilizzo.

Il sistema di illuminazione installato è di ultimissima generazione telecontrollabile, anche programmando diversi “scenari tipo” da utilizzare all’occorrenza a seconda delle esigenze, ad esempio oscurando o riducendo la luminosità di alcune zone a vantaggio di altre con maggiore intensità.

La luce scelta è di colore bianco con temperatura 3000 gradi kelvin, così come ormai in uso in tutti i nuovi interventi di pubblica illuminazione che stiamo realizzando in citta.

A supporto del nuovo impianto è stata completamente rinnovata l’intera dorsale di alimentazione del parco con la realizzazione di una nuova linea elettrica, in sostituzione di quella obsoleta che presentava frequenti problematiche, nonché installati i nuovi quadri di comando.

Per quanto riguarda invece l’impianto di videosorveglianza delle 30 telecamere previste nel progetto complessivo, 4 sono già installate e funzionanti in corrispondenza degli ingressi. Le restanti 26 verranno montate orientativamente per fine anno con diverso appalto di completamento dei lavori, con il quale utilizzeremo tutti i ribassi delle gare degli appalti Smart pubblica illuminazione finanziati con PON Metro. Per questi ulteriori lavori non sarà più necessario chiudere il parco, né tanto meno fare nuovi scavi perché l’azienda ha già effettuato tutte le predisposizione occorrenti.

In corrispondenza degli ingressi invece sono stati installati speciali dissuasori per inibire l’accesso ai ciclomotori consentendolo a persone disabili e non, unitamente ad un cancelletto azionabile automaticamente che consentirà il passaggio di carrozzine gemellari o scooter per disabili di grandi dimensioni. quest’ultimo dispositivo verrà messo in funzione nei primi giorni di settembre, non appena completate tutte le verifiche di funzionalita’ ed alcuni test di prova anche per verificare la connettività della rete con la sala operativa della Polizia Locale.

Approfittando della chiusura del parco per lavori impiantistici inoltre, sono state eseguite ulteriori lavorazioni, attraverso i fondi disponibili sia nell’appalto accordo quadro per l’arredo urbano sia in quello di manutenzione degli impianti. Infatti, è stata realizzata una nuova area cani interna al parco, in adiacenza a lato confinante con viale Einaudi, è stata eseguita la manutenzione di tutti i giochi esistenti con alcune riparazioni ed è stata realizzata una nuova dorsale dell’impianto irrigazione che sostituisce la vecchia tubazione risalente a circa 40 anni fa che presentava numerose perdite.

Ancora, è stata rifatta completamente la pavimentazione asfalto interessata dagli scavi dei nuovi impianti, anch’essa risalente all’epoca di costruzione del parco (oltre 6000 mq) in modo da evitare tutte le possibili insidie per i frequentatori del parco, runners, bambini e anziani. Tutti i viali interni in ciottolini sono stati rifatti con apporto di nuovo materiale superficiale in modo da non avere differenze qualitative di pavimentanzioni e preservare un aspetto estetico gradevole ed uniforme di tutte le pavimentazioni.

Oggi riapriamo alla città la più grande area verde attualmente presente a Bari – commenta il sindaco Antonio Decaro – dopo, forse la più importante operazione di riqualificazione effettuata dai tempi della sua costruzione. Il parco 2 Giugno è un punto di riferimento importante non solo per i residenti di questa zona ma per tutta la città ed è per questo che, seppur abbiamo dovuto allungare i tempi delle lavorazione, abbiamo scelto di intervenire in maniera complessiva su tutte le aree in modo da restituirlo ai suoi frequentatori nella maniera migliore. Avere una nuova luce in un luogo non significa soltanto maggiore visibilità, viste la nuove tecnologie, significa anche più sicurezza, più possibilità di frequentare quel luogo durante le ore serali in vista della stagione autunnale, minore inquinamento luminoso e maggiore risparmio sui costi della Pubblica amministrazione. Con il completamento di questo lavoro abbiamo completato per 2/3 l’operazione sulle grandi aree verdi della città. Dopo aver inaugurato entrambi i lati della pineta San Francesco ora l’appuntamento è per settembre con l’inaugurazione del nuovo impianto di illuminazione nel parco Giovanni Paolo II al San Paolo“.

Questo risultato è frutto del lavoro di decine di persone, tecnici comunali, imprese, aziende municipalizzate, tutti insieme hanno lavorato sino all’ultimo giorno per permettere ai cittadini di tornare al parco in questi giorni di riposo estivo – spiega l’assessora Galasso -. È stato un intervento complesso, i lavori non si sono mai fermati, neanche durante il periodo di lockdown. Abbiamo cercato di creare meno disagi possibili e neanche per un giorno abbiamo tenuto il parco al buio perché siamo consapevoli che si tratta di uno dei luoghi più frequentati della città. Proprio per questo abbiamo approfittato di questo stop per intervenire anche con altri lavori, su prato, pavimentazioni, irrigazione e accessi per accogliere i cittadini in un parco più sicuro, più illuminato e più funzionale per trascorrere il loro tempo“.