Bari, sopralluogo al sottopasso di Sant’Anna

7

BARI – L’amministrazione comunale di Bari, accogliendo le richieste dei residenti del quartiere, sta valutando, d’accordo con RFI, di convenzionare l’opera del sottopasso di Sant’Anna in modo da poterla completare e mettere in esercizio.

Per questo, nella giornata di mercoledì, l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dai tecnici di RFI e della ripartizione Urbanistica, ha effettuato un sopralluogo presso l’infrastruttura, mai entrata in funzione, che dispone di un attraversamento ciclo-pedonale di collegamento tra l’area costiera e la parte retrostante il fascio di binari ferroviari.

“Il sopralluogo ci ha permesso di localizzare con precisione il sottopasso, situato in corrispondenza di via Danimarca, lato Sant’Anna, e strada vicinale Lamberti, lato mare, di verificarne la possibilità di collegamento con altre viabilità e aree pubbliche, nonché di avere contezza, almeno sommaria, dello stato dell’arte in modo da accedere alla struttura in condizioni di sicurezza – ha dichiarato Giuseppe Galasso -. Il nostro obiettivo è che Comune di Bari e RFI sottoscrivano una convenzione con cui quest’ultima ci dia la possibilità, finché la linea ferroviaria è in esercizio, di completare la quota parte dell’infrastruttura relativa alle finiture edili e impiantistiche del sottopasso e delle rampe d’accesso e scalinate su entrambi i versanti, in modo da renderla fruibile ai residenti e alla città.

A tal fine si sta valutando con i tecnici comunali competenti, impegnati nella progettazione della riqualificazione di Costa Sud finanziata con fondi PNRR, la verifica della titolarità catastale di strada vicinale Lamberti in modo da capire se si possa procedere con l’opera di collegamento o sia necessario prevedere invece degli espropri utili alla funzionalità dell’opera. L’ipotesi che auspichiamo è quella di poter realizzare questi lavori di completamento nell’ambito del finanziamento di 75 milioni di euro per la riqualificazione di Costa Sud, trattandosi di un piccolo intervento di ricucitura urbanistica e sociale coerente con il progetto complessivo, sebbene ricadente in un’area attigua al perimetro d’azione di Costa Sud. Un intervento, è bene ricordarlo, richiesto proprio dai residenti con una petizione consegnata all’amministrazione comunale, che consentirebbe di compiere un ulteriore passo per avvicinare il più possibile Sant’Anna al resto della città.

Nelle prossime settimane completeremo la fase di predisposizione del protocollo con RFI