Bari, sopralluogo presso la scuola secondaria di primo grado San Nicola

14

Assessori Giuseppe Galasso e Paola Romano: “Lavori in estate per accogliere due nuove prime classi a settembre

BARI – Ieri mattina gli assessori ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano, hanno effettuato un sopralluogo a Bari vecchia presso la scuola secondaria di primo grado San Nicola, sollecitato dalla dirigenza scolastica e dal corpo docenti per fare il punto su una serie di esigenze, prima fra tutte quella correlata all’avvio di una nuova prima media nel prossimo anno scolastico, circostanza per la quale era stato ipotizzato l’utilizzo del secondo piano dell’edificio.

L’immobile si presenta complessivamente in buono stato, con l’eccezione di un bagno in cui, a causa di una finestra lasciata aperta, si sono introdotti dei colombi, ma per ripristinare il quale sarà sufficiente un intervento di pulizia e disinfestazione.

“Abbiamo concordato di allocare la nuova classe al piano terra della San Nicola, utilizzando l’attuale aula insegnanti, mentre gli insegnanti utilizzeranno una biblioteca esistente al primo piano dove si svolgono le lezioni del CPIA (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti) – commenta Giuseppe Galasso -. Al terzo piano procederemo con la tinteggiatura di alcune aule che dal prossimo anno scolastico ospiteranno laboratori didattici, e rimetteremo in funzione i bagni, mentre contestualmente andremo a sviluppare una progettualità ad hoc per ripristinare e rifunzionalizzare interamente il terzo piano, in modo tale che a regime le due sezioni (sei classi) con la biblioteca, la sala professori e le aule laboratorio possano svolgervi interamente l’attività didattica . Al piano terra resterà solo la palestra, mentre il primo piano sarà confermato a disposizione degli adulti. Nella progettazione a cura della ripartizione IVOP massima attenzione sarà riservata all’abbattimento delle barriere architettoniche: la scuola infatti non dispone di ascensore ma esclusivamente di un servoscala, ma è stato già individuato lo spazio utile alla collocazione dell’ascensore. Prevista anche la realizzazione di una nuova scala antincendio in posizione più centrale rispetto all’attuale. Nell’ambito del progetto di riqualificazione saranno ricompresi anche gli interventi di rifunzionalizzazione del cortile della scuola, uno spazio molto ampio che potrà essere utilizzato per le attività didattiche all’aperto della scuola o delle associazioni del quartiere”.

“Ormai da diversi anni collaboriamo con la scuola San Nicola, con l’obiettivo di rilanciare l’istituto scolastico quale presidio d’istruzione nella città vecchia – spiega l’assessora Paola Romano -. In questi anni abbiamo sostenuto insieme un percorso di innovazione della scuola, aprendo l’offerta formativa anche a materie con l’avvallo di insegnanti di madrelingua inglese e cinese. Questo è stato possibile grazie alla professionalità degli insegnanti e alla dedizione del comitato dei genitori con cui abbiamo lavorato per far si che per il prossimo anno si creassero due classi prime che frequenteranno il plesso. Oggi abbiamo constatato le tempistiche previste per i lavori, che in alcuni casi prevedono tempi brevi e in altri, come nel caso dell’ascensore, saranno realizzati successivamente”.