Bari, riuso beni demaniali dismessi e progettazione delle aree costiere: protocollo con il Politecnico di Milano

La proposta è dell’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco

logo BariBARI – Su proposta dell’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco, la giunta ha approvato uno schema di protocollo d’intesa con il dipartimento di Architettura e Studi urbani del Politecnico di Milano al fine di attivare una sperimentazione didattica sul riuso dei beni demaniali dismessi e sulla progettazione delle aree a ridosso del tratto costiero della città di Bari.

L’intesa, che intende valorizzare nuove strategie di pianificazione territoriale finalizzate alla rigenerazione urbana, alla riqualificazione e al riuso del patrimonio edilizio esistente e al contenimento del consumo di suolo, prevede la costituzione di un gruppo di lavoro congiunto per l’individuazione di strategie di intervento e di attivazione di attività di ascolto e coinvolgimento della cittadinanza sui possibili scenari offerti da interventi di rigenerazione urbana e di riqualificazione del waterfront, secondo quanto previsto dagli indirizzi per il Piano urbanistico generale approvato dalla giunta. L’equipe, inoltre, si occuperà di coordinare le attività di ricerca, di didattica sul campo e di progettazione degli interventi e collaborerà a stretto contatto con gruppi di ricercatori del Politecnico di Bari.

Una volta costituito, il gruppo di lavoro parteciperà a “Sea and the city”, il primo workshop esplorativo che si terrà a Bari dal 27 novembre al 1 dicembre.