Bari, riqualificazione dell’impianto sportivo “Leo Dell’Acqua” a Carbonara

16

Approvato il progetto esecutivo per la candidatura al bando Sport e Periferie 2020

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta comunale ha approvato ieri il progetto esecutivo relativo alla rigenerazione dell’impianto sportivo e ricreativo “Leo Dell’Acqua” a Carbonara, in tempo utile per candidarlo al finanziamento del bando Sport e periferie 2020 per il massimo di spesa previsto, 700mila euro, cui si aggiungeranno 300mila euro di risorse comunali per coprire l’intero importo progettuale, pari a 1 milione di euro.

L’area oggetto di intervento, attualmente inutilizzata, si estende su una superficie di circa 9.500 metri quadri ed è delimitata da una cortina di muri costituiti dal retro di alcune abitazioni e manufatti.

Il progetto prevede la trasformazione e la rigenerazione dell’intera area all’interno della quale verranno realizzati un campo da calcio a 7 in erba sintetica (al posto del vecchio campo a 11) dotato di una piccola zona spalti per il pubblico, un’area sportiva polifunzionale per basket e volley, un campo da bocce coperto, un’area giochi dedicata ai bambini e una ricreativa riservata alle discipline sportive a corpo libero o al relax, un’area per eventi teatrali, cinematografici e culturali.

In base al progetto, inoltre, i due fabbricati in muratura esistenti nell’area saranno recuperati e riqualificati, anche da un punto di vista energetico, per ospitare servizi per il pubblico e spogliatori separati per le squadre e gli arbitri, oltre a uno spazio per l’infermeria e vani tecnici.

L’intervento sarà completato da un’azione di greening urbano inserita in un masterplan generale che sarà eseguita in parallelo con i lavori di riqualificazione dell’impianto sportivo, prevedendo la realizzazione di percorsi pedonali, area per attività calistenica, installazione di arredi quali panchine e cestini portarifiuti e tavolo da ping pong, piantumazione di alberi ad alto fusto, arbusti e sistemazioni a prato, fino a configurare un nuova spazio verde attrezzato per i residenti in una zona densamente urbanizzata e storicamente priva di spazi di aggregazione per il tempo libero e lo sport.

Per migliorare l’accessibilità dell’area, cui allo stato si accede solo ad est da via Gaetano Donizetti e ad ovest da via San Marco e III traversa Ugo Foscolo, strade strette bidirezionali e prive di marciapiedi, si procederà ad una riorganizzazione generale della viabilità trasformandole in strade monodirezionali.

Nel dettaglio sulle tre strade sarà istituito il senso unico, e l’ingresso all’area avverrà da via Donizetti mentre l’uscita da via San Marco, prevedendo la viabilità lungo il perimetro del campo da calcio. Contestualmente saranno ricavati 32 nuovi posti auto utili sia ai fruitori del’impianto sia ai residenti, in modo che i lavori contribuiscano ad alleviare la cronica carenza di parcheggi lamentata dai residenti, un posto per carico e scarico destinato alla sosta breve, 10 posti per le moto e 10 stalli per le bici.

Nell’ambito del progetto previsti anche i lavori per il rifacimento della pavimentazione di strade e marciapiedi nelle tre vie d’accesso, così da migliorare notevolmente la sicurezza e il comfort dei pedoni che vogliano raggiungere il campo sportivo, che sorge immediatamente a ridosso del centro storico di Carbonara.

Siamo soddisfatti di essere riusciti a chiudere la progettazione esecutiva di questo intervento, che riteniamo strategico per Carbonara, in tempo utile per la candidatura al bando Sport e periferie 2020 – commenta Giuseppe Galasso –. Parliamo di un progetto molto atteso, concordato e definito in un dialogo costante tra amministrazione, tecnici comunali, consiglieri comunali, presidente e consiglieri del Municipio IV. Senza questa collaborazione, e senza l’impegno e il lavoro straordinario della struttura tecnica degli uffici comunali della ripartizione IVOP che ringrazio, non saremmo riusciti a portare a casa questo risultato. Mi preme sottolineare che questo progetto, infatti, da un lato salvaguarda la funzionalità sportiva e ricreativa dell’area, con il ridimensionamento del campo da calcio da 11 a 7, la riqualificazione del campo polifunzionale e il recupero di uno dei due campi da bocce, dall’altro la integra con nuove e diversificate funzioni aggregative per rispondere alle esigenze di ogni fascia d’età. Senza trascurare che la riqualificazione interesserà anche le strade di accesso, attualmente vicoli ciechi, che diventeranno vie monodirezionali collegate con un percorso proprio attraverso l’area del campo sportivo.

Quanto ai lavori previsti, contiamo di poter eseguire tutti gli interventi in circa dieci mesi e se, come auspichiamo, l’intervento dovesse essere finanziato ad esito del bando, potremmo pubblicare la procedura di gara quanto prima in modo da poterli cantierizzare già nel 2021.

Il progetto per la riqualificazione del campo Dell’Acqua era atteso da tantissimi anni dalla comunità di Carbonara – sottolinea Grazia Albergo, presidente del Municipio IV –. Il finanziamento dell’importo necessario per la realizzazione dei lavori previsti sarebbe una bellissima notizia, specie in questo momento, poiché permetterebbe ai residenti di avere la prospettiva di poter disporre, una volta superate le restrizioni correlate alla pandemia in corso, di un nuovo spazio pubblico, sportivo e ricreativo, in cui riscoprire il piacere di stare insieme“.