Bari, restyling via Sparano: questa mattina le prove dell’impianto di filodiffusione

restyling via sparano

I dettagli

BARI – Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha assistito alle prove di funzionamento del sistema di diffusione sonora predisposto nell’ambito dei lavori di riqualificazione di via Sparano.

Per il test, effettuato all’angolo di via Sparano con via Calefati, sono state utilizzate quattro diversi modelli di altoparlanti, con potenza differente, da 10 e da 20 watt, così da valutare dal vivo l’effetto e la riuscita della trasmissione sonora, sia in caso di parlato sia di musica, apprezzandone la distribuzione sonora e nitidezza e comprensione delle emissioni sonore di prova.

Complessivamente, sull’intera lunghezza di via Sparano, saranno installati 22 altoparlanti collegate direttamente anche al comando di Polizia Locale – spiega l’assessore Galasso -, attraverso un microfono che potrà essere utilizzato per diramare informazioni di pubblica utilità di qualsiasi tipo. Il montaggio della casse rientra tra le dotazioni tecnologiche previste per la nuova via Sparano che sarà completata entro Natale, e il nuovo impianti di diffusione sonora sarà già funzionate e fruibile dalla cittadinanza entro le prossime festività natalizie.

Una particolarità dell’impianto sarà quella della funzionalità per settori, isolato per isolato, potendone così differenziarne gli usi in base a differenti concomitanti eventi o esigenze presenti lungo la nuova via sparano, ivi incluso il tratto interno a piazza Umberto, valutando di volta in volta a che l’opportunità di silenziarne alcuni mantenendone attivi altri”.

A margine della prova audio, l’assessore Galasso ha verificato anche l’entità delle lesioni nella pavimentazione di via Sparano, nel salotto liberty, effettuando un sopralluogo alla presenza dei rappresentanti dell’impresa e dei tecnici comunali.

A tal proposito si comunica che gli esiti di questi accertamenti hanno confermano la necessità di dover effettuare alcuni ripristini localizzati consistenti nella rimozione e successivo rifacimento di alcune porzioni della pavimentazione in cui sono state rilevate presenze di fessurazioni verosimilmente correlate alle diverse condizioni metereologiche (temperature, umidità, ecc.) all’epoca del getto, oltre che al diverso tempo intercorso per la maturazione prima delle operazioni di levigatura.

Alcune delle aree fessurate, infatti, sono state oggetto di lavorazione che hanno subito accelerazioni correlate alla necessità di dare aperto quell’isolato in corrispondenza della festa di San Nicola, circostanza quest’ultima che sembrerebbe essere stata concausa del diverso comportamento di porzioni di pavimentazioni contigue fra di loro, alcune interessate da fessurazioni ed altre intonse.

Per queste ragioni, nei prossimi giorni, in occasione della cantierizzazione dell’incrocio con via Principe Amedeo per eseguire le aiuole e la pavimentazione, unitamente agli arredi, si provvederà anche alla rimozione di alcune porzioni della pavimentazione del salotto Liberty con successivo rifacimento a cura e spese dell’appaltatore, senza alcun aggravio dei costi dell’opera eseguita.